Navigation

Luce verde alla fusione tra Edipresse e Tamedia

La Commissione della Concorrenza (ComCo) ha approvato l'acquisto delle attività svizzere del gruppo Edipresse da parte di Tamedia. L'operazione dovrebbe consentire la creazione di un'impresa mediale di portata nazionale capace di far fronte alla concorrenza estera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2009 - 09:56

La ComCo ha giustificato il suo via libera spiegando che sulla maggior parte dei mercati toccati dall'operazione - come ad esempio i mercati dei lettori, degli annunci per quotidiani e riviste, così come quelli degli ascoltatori e degli spettatori di radio e televisione - Tamedia non guadagna parti di mercato attraverso la fusione.

Su questi mercati, indica la ComCo in un comunicato odierno, «Tamedia è infatti esclusivamente attiva nella Svizzera tedesca ed Edipresse unicamente nella Svizzera francese».

Inoltre, aggiunge, nella Svizzera romanda non c'è spazio per i due quotidiani gratuiti Le Matin bleu (Edipresse) e 20 Minuten (Tamedia).

La fusione porterà alla creazione di uno dei gruppi editoriali più grandi della Svizzera, al quale faranno capo quotidiani quali Tages Anzeiger, Berner Zeitung, Le Matin o 24 Heures, nonché i canali televisivi locali TeleZüri (Zurigo) e TeleBärn (Berna), come pure le stazioni radio Radio 24 e Capital FM.

swissinfo.ch e agenzie

swissinfo.ch

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?