Maggior utile e meno impieghi per Swiss Life

Nel primo semestre del 2009, Swiss Life ha realizzato un utile di 172 milioni di franchi, in crescita del 13% rispetto ad un anno prima. L'assicuratore prevede nel contempo di tagliare 520 posti di lavoro nel corso dei prossimi tre anni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2009 - 09:24

Nel comunicato diffuso mercoledì, l'azienda rileva che il gruppo – con 10,4 miliardi di franchi – ha registrato una progressione dei premi pari al 7%, «risultato dovuto in particolare alla crescita a livello di prodotti previdenziali innovativi». Il patrimonio netto attribuibile agli azionisti ammonta a 6'752 milioni di franchi (+2%).

Swiss Life ha inoltre annunciato nuove «misure volte ad aumentare l'efficienza entro il 2012», per restare concorrenziale in un mercato previdenziale «aspramente conteso». Queste ultime comporteranno rispetto al 2008 riduzioni dei costi complessive da 350 milioni di franchi a 400 milioni di franchi circa.

In tale ambito, entro il 2012 sarà attuata una riduzione di circa 520 posti di lavoro, 480 dei quali riguardano la Divisione Svizzera.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo