Prima banca cinese in Svizzera

Bank of China ha annunciato venerdì l'apertura a Ginevra di un istituto specializzato nella gestione patrimoniale. Si tratta della prima banca cinese a stabilirsi in Svizzera. Un'altra filiale si occuperà della gestione istituzionale.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 novembre 2008 - 14:28

La Bank of China (Suisse) ha ricevuto questa settimana la licenza di operare in territorio elvetico dalla Commissione federale delle banche. A Ginevra la banca darâ lavoro a quaranta persone.

La filiale svizzera della Bank of China (Suisse) è interamente in mano alla Bank of China (UK) LTD, filiale britannica del gruppo Bank of China. Sarà composta da due divisioni: una per la clientela cinese, l'altra per quella internazionale.

Il gruppo bancario ha anche annunciato l'apertura a Ginevra di una filiale specializzata nella destione istituzionale. BOC (Suisse) Fund Management SA, proporrà i suoi servizi a clienti istituzionali cinesi, svizzeri e internazionali.

Stando alla Bank of China, l'inaugurazione di queste filiali è un segno della fiducia che il gruppo ripone nello «sviluppo delle attività cinesi in Svizzera, uno dei più importanti centri finanziari». Bank of China conta in totale 200 milioni di clienti e 220 000 dipendenti nel mondo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo