Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Giochi di Torino: argento per Stéphane Lambiel

Stéphane Lambiel con la coreografa Salome Brunner e l'allenatore Peter Grütter

(Keystone)

Lo svizzero ha vinto la medaglia d'argento nel pattinaggio artistico alle Olimpiadi di Torino, malgrado un paio d'errori nel programma lungo.

C'era incertezza sulla prova del campione del mondo in carica, visti i numerosi infortuni capitatigli durante la preparazione e il giorno prima della gara.

Quarta medaglia per la Svizzera ai Giochi olimpici di Torino. Dopo l'oro nello skeleton del pomeriggio, ecco che dal ghiaccio arriva una nuova soddisfazione per i colori rossocrociati: il 21enne vallesano Stéphane Lambiel ha conquistato la medaglia d'argento nel pattinaggio artistico.

"Sono fiero di me stesso per aver tenuto duro fino alla fine", ha dichiarato a caldo il neo vice-campione olimpico. "È stata la cosa più difficile di tutta la mia vita. Avrei voluto offrire al pubblico una prestazione migliore, ma in queste condizioni era il massimo che potevo fare", ha aggiunto Lambiel.

Argento malgrado gli errori

Terzo dopo il programma corto di martedì, l'atleta di Martigny ha portato a termine la sua esibizione nel programma lungo con una caduta e due problemi alla ricezione di due salti.

Errori che comunque non hanno intaccato l'alto valore della sua prova, che i giudici hanno giustamente premiato con una meritata medaglia d'argento.

Inarrivabile al primo posto il russo Yevgeny Plushenko, già in testa dopo il programma corto e autore di una prova perfetta. Sul terzo gradino del podio si è piazzato il canadese Jeffrey Buttle.

Più forte della sfortuna

Mercoledì mattina Lambiel era caduto in allenamento mentre stava provando un triplo axel e aveva picchiato lo stesso ginocchio infortunatosi ad inizio febbraio.

In quell'occasione l'atleta di Martigny si era procurato uno stiramento dei legamenti del ginocchio destro. Per una settimana è dovuto stare lontano dal ghiaccio ed ha quindi avuto poco tempo per rifinire la sua preparazione in vista di Torino.

Arrivato nel capoluogo piemontese a Giochi già cominciati, Stéphane Lambiel ha fornito una discreta prestazione nel programma corto, si è infortunato in allenamento, ha stretto i denti e per finire ha conquistato la sua prima medaglia olimpica.

swissinfo e agenzie

In breve

Stéphane Lambiel, che vive a Losanna, è nato il 2 aprile 1985 a Martigny, in Vallese. Ha ottenuto la maturità in biologia e chimica nel 2004.

Attualmente si consacra interamente al pattinaggio artistico ed è seguito dal direttore tecnico Peter Grütter. Le coreografie dei suoi programmi sono curate da Salomé Brunner.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

Febbraio 2006: vice campione olimpico.
Gennaio 2006: medaglia d'argento ai Campionati europei di Lione.
Marzo 2005: campione del mondo a Mosca.
2001-2005: 5 titoli di campione svizzero.
2002: 15° ai Giochi olimpici di Salt Lake City.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza