Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

In mezzo ai negozi, una stazione

350'000 persone transitano ogni giorno dalla stazione centrale di Zurigo

(Keystone Archive)

Costruita nel 1871, la stazione centrale di Zurigo è la più grande e la più importante della Svizzera. E non solo per il suo traffico ferroviario.

Negli ultimi anni, la stazione è diventata anche il quarto centro commerciale più vasto del paese.

“Ogni giorno, 350'000 persone transitano dalla stazione”, indica Hans Baumann, conducente di treni presso le Ferrovie federali svizzere (FFS).

Mentre si dirige verso la hall della stazione - un luogo che conosce come le sue tasche - Baumann comincia a raccontare, con entusiasmo, del suo incontro con Niki de Saint Phalle.

L’artista, deceduta tre anni fa, aveva avuto l’idea di appendere al soffitto della hall interna un’enorme “Nana”, una delle sue ragazze sfavillanti di colori. A rappresentare una sorta di “angelo custode” dei viaggiatori.

La formosa scultura femminile di Saint Phalle volge il suo sguardo dall’alto verso “l’uovo filosofico” di Mario Merz , una gigantesca spirale fluorescente di 132 metri creata nel 1992. I numeri e gli animali vogliono simbolizzare il “va e vieni” della stazione.

Accorciati i binari e hall rinnovata

Fino agli anni ’30 del secolo scorso, i treni entravano all’interno della hall, come testimoniano le tracce lasciate sul soffitto dai pennacchi di fumo delle locomotive a vapore.

L’estremità della vasta corte della stazione era considerata il “chilometro zero” delle ferrovie svizzere. “Il prezzo dei tragitti era calcolato a partire da qui”, ricorda Baumann.

Il 1871 è stato l’anno dell’inaugurazione della stazione. Qualche decennio più tardi, in occasione dell’esposizione nazionale del 1939, si è deciso di accorciare i marciapiedi di 11 binari, di aggiungerne 5 nuovi e di costruire la lunga tettoia trasversale. Quello che all’inizio doveva essere una trasformazione provvisoria, dura ancora oggi.

Negli anni ’90, si è poi passati allo “sfruttamento” del sottosuolo, con la costruzione della stazione sotterranea della linea ferroviaria regionale “S-Bahn”, di passaggi per i pedoni e di gallerie commerciali.

Con i suoi 120 negozi aperti fino alle 21 durante la settimana, la “Railcity” – così viene appunto chiamata la zona commerciale sotto la stazione – rappresenta il quarto più grande spazio commerciale del paese.

Campi di calcio al coperto da affittare

Nel 1997, in occasione del giubileo per i 150 anni delle FFS, il vecchio stabile della stazione è stato rinnovato e la hall è stata liberata da tutte le vecchie installazioni per creare un grande spazio multiuso.

Con una dimensione equivalente ad un campo di calcio, la hall principale offre un potenziale di sfruttamento interessante.

In passato, sotto le volte della stazione sono state organizzate sfilate di moda, tornei di pallavolo, manifestazioni di beneficenza, mercatini di Natale, o ancora proiezioni di film con quasi 1'400 posti a sedere.

Per evitare i soliti atti di violenza che si verificano durante la giornata del Primo maggio, la polizia ha pensato bene di costruire un posto di comando proprio all’interno della stazione.

“La hall interna deve rimanere libera almeno per 180 giorni l’anno”, indica il conducente di treni delle FFS.

La stazione di Zurigo fa infatti parte della “Heimatschutz svizzera”, l’organizzazione per la salvaguardia della cultura architettonica, e deve quindi sottostare a precisi requisiti.

Tetto e catacombe

Seguendo la scala a chiocciola che sale verso il soffitto, ci si ritrova a 22 metri d’altezza. Da una parte si può ammirare l’ala nord dell’edificio, e dall’altra la torre del Landesmuseum, il museo nazionale svizzero.

Sotto le volte del soffitto ci sono gli uffici FFS, i locali per i corsi di formazione dei dipendenti, il guardaroba, il ristorante per il personale, il centro di vigilanza ed il posto di polizia.

“La stazione continua anche sottoterra, per ben quattro piani”, dice Baumann.

Nei piani inferiori vengono preparati, tra le varie cose, i piatti serviti nei ristoranti del gruppo Candrian, che comprende 16 punti di ristoro in tutta la stazione.

Dall’enorme cucina nel sottosuolo provengono così i piatti di “testina di vitello alla vinaigrette” destinati ai clienti del ristorante “Brasserie Federal”, così come i kebab venduti nei localini trend “Imagine”.

I bagagli nel sottosuolo

Ai piani sotterranei si trova pure lo smistamento dei bagagli. Gli appositi carrellii per il trasporto bagagli possono essere trasportati grazie ad un montacarichi direttamente sui binari.

Halim Barja attende, con il suo carrello elevatore, l’arrivo del treno da Berna. “Un buon lavoro”, afferma l’impiagato delle FFS, che ha lasciato il Kosovo per venire in Svizzera.

“Devo solamente fare più attenzione al mattino ed alla sera, quando i binari sono pieni di gente che si muove velocemente senza guardare”.

Da tre anni, perfino una chiesa cattolica ha trovato posto nella stazione. Un luogo per meditare, filosofeggiare, pregare o semplicemente per stare tranquillamente in silenzio, indipendentemente dalla propria confessione.

La caccia ai piccioni

Davanti al binario numero tre, una bambina con la mantellina dà la caccia ai piccioni.

"Questi volatili sono un problema", indica Baumann. "I loro escrementi intaccano i fili elettrici. Ed inoltre non è molto igienico".

Tutti i tentativi di escludere i piccioni dalla stazione sono falliti. Ecco perchè i responsabili tollerano ora una quarantina di uccelli, tutti contrassegnati di un anello sulla zampa.

Ad intervalli regolari, l'ornitologo della città viene per un controllo. I pennuti intrusi diventeranno cibo per gli animali dello zoo.

swissinfo, Philippe Kropf, Zurigo
(traduzione: Luigi Jorio)

In breve

Nei mesi di luglio e agosto la Radio svizzera trasmetterà da otto stazioni svizzere.

Ogni venerdì dalle 10 alle 20 e sabato dalle 9 alle 15 le emissioni saranno in diretta dalle stazioni di Zurigo, Basilea, Berna, Coira, Friborgo, Ginevra, Locarno e Lucerna.

swissinfo ne approfitterà per esporre un ritratto di alcune di queste stazioni.

Fine della finestrella

Fatti e cifre

Alla stazione di Zurigo transitano ogni giorno 350'000 persone e 1'600 treni
Zurigo dispone di 22 binari FFS
2 binari regionali della S-Bahn
più di 2'000 impiegati

Fine della finestrella


Link

×