Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Holcim cementa la sua posizione in India

La fabbrica della Holcim a Würenlingen, nel canton Argovia

(Keystone)

Il fabbricante di cemento svizzero vuole acquistare il 35% del capitale del numero tre indiano del settore per una somma di oltre 1,3 miliardi di franchi.

Con questa operazione, il gruppo rafforza considerevolmente la sua posizione sul promettente mercato del subcontinente indiano.

La Holcim, il secondo produttore di cemento a livello mondiale dopo la francese Lafarge, ha già acquistato il 14,8% del capitale azionario della Gujarat Ambuja Cements (GACL), numero tre del settore in India.

La quota è stata comperata dalle famiglie fondatrici della società per una somma pari a 477 milioni di dollari (611,6 milioni di franchi), si legge nel comunicato diramato lunedì dalla Holcim.

Differenze di prezzo

Secondo il diritto indiano, la Holcim deve sottoporre agli azionisti un'offerta pubblica d'acquisto per rilevare un altro 20% del capitale. Il prezzo si situa a circa 90 rupie per azione (a fronte dei 105 versati per le azioni delle famiglie fondatrici), per un massimo di 560 milioni di dollari.

L'operazione dovrebbe così costare complessivamente fino a 1,037 miliardi di dollari (1,33 miliardi di franchi). L'assemblaggio finanziario deve ancora essere approvato dalle autorità indiane.

In una conferenza stampa telefonica, Markus Akermann, presidente della direzione, ha spiegato che la differenza tra i due prezzi per azione GACL deriva da un privilegio previsto dal diritto locale. La discrepanza può ammontare al massimo al 25%.

Un'espansione iniziata lo scorso anno

Lo scorso anno il gruppo elvetico aveva concluso un'alleanza con la GACL e rilevato la maggioranza della Ambuja Cement India Ltd (ACIL).

Tramite tale joint venture era stata poi acquisita la maggioranza del capitale della Ambuja Cement Eastern Ltd e una partecipazione consistente nella Associated Cement Companies Ltd (ACC), il secondo produttore di cemento del paese asiatico, di cui controlla la maggioranza del consiglio d'amministrazione.

Secondo Satish Kumar, analista presso la BRICS Securities, l'espansione della Holcim sul mercato indiano «è di buon auspicio, poiché ogni consolidamento permette di garantire una certa stabilità dei prezzi».

swissinfo e agenzie.

Fatti e cifre

La Holcim è il secondo produttore mondiale di cemento, dopo la francese Lafarge.
Il gruppo è presente in oltre 70 paesi ed impiega circa 61'000 persone.
In passato, la società si chiamava Holderbank, dal nome del villaggio nel canton Argovia dove era stata fondata.

Fine della finestrella

In breve

La Holcim possiede già delle partecipazioni in due società indiane produttrici di cemento.

L'edilizia locale è dinamizzata dalla rapida espansione delle infrastrutture e dalla crescita demografica.

Nel 2005, in India si stima siano state utilizzate 135 milioni di tonnellate di cemento. Si tratta del secondo più grande mercato del mondo.

Nei prossimi anni, la crescita è stimata all'8-9% annuo.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza