Düsseldorf ha comperato dati bancari rubati

I dati bancari rubati di presunti evasori tedeschi con conti in Svizzera sono in possesso dell'amministrazione del Nordreno-Vestfalia. La procura federale di Düsseldorf ha annunciato l'acquisto del dischetto con i dati, precisando che presto saranno consegnati alla giustizia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 febbraio 2010 - 18:57

La procura non ha fornito alcuna indicazione sul prezzo della transazione. Il ministro delle finanze Helmut Linssen all'inizio di febbraio aveva parlato di una richiesta di 2,5 milioni di euro da parte dell'anonimo autore del furto. Secondo indiscrezioni giornalistiche, i dati riguarderebbero fra i 1300 e i 1500 cittadini tedeschi.

Il CD era stato offerto anche al Baden-Württemberg, il quale ha tuttavia rinunciato all'acquisto, affermando che tale decisione incombe al governo federale tedesco.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo