Navigation

Afghanistan: bombardamento Nato a est; governatore, 112 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 maggio 2011 - 15:55
(Keystone-ATS)

Un attacco aereo effettuato giovedì dalla Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) sul distretto di Du Ab della provincia orientale afghana del Nuristan ha causato la morte di 112 persone, fra talebani, agenti di polizia e civili. Lo ha affermato oggi il governatore provinciale, Jamaluddin Badr.

Badr ha detto all'agenzia di stampa Pajhwok che dopo l'intervento di una commissione di inchiesta, è emerso che il bombardamento ha ucciso 70 talebani, 22 agenti di polizia e 20 civili. Fra i 40 feriti, ha ancora detto, vi sono anche il capo del distretto e quello della locale polizia.

Il responsabile ha ricordato che Du Ab era caduto in mano agli insorti e che per questo le forze di sicurezza afghane avevano chiesto il sostegno dell'Isaf che ha inviato truppe di terra e un appoggio aereo. L'intervento ha permesso all'esercito afghano di riprendere il controllo della zona, per ammissione anche dei talebani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.