Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Socialisti e Liberali puntano su un ticket di candidati per la successione di Moritz Leuenberger e Hans-Rudolf Merz in Consiglio federale, il 22 settembre. Il PS ha scelto Simonetta Sommaruga (BE) e di Jacqueline Fehr (ZH), il PLR ha nominato Johans Schneider Amman (BE) e Karin Keller-Sutter (SG). Scartato il nome del ticinese Ignazio cassis.
Per avere la certezza di essere la prima delle candidate ufficiali del partito la "senatrice" Sommaruga ha dovuto attendere la quinta votazione, dove ha ottenuto 26 voti dal gruppo parlamentare. Nello scrutinio per designare il secondo nome da apporre sul "ticket socialista", la consigliera nazionale Fehr invece l'ha spuntata al primo turno con 24 voti a favore, contro gli 11 voti raccolti da Fässler e Herzog. Il gruppo socialista alle Camere conta 51 membri.
Il gruppo liberale radicale alle Camere ha pure optato per una doppia candidatura e ha scelto il bernese Johann Schneider-Ammann (BE) e la sangtallese Karin Keller-Sutter. Entrambi puntano alla successione di Hans-Rudolf Merz.
Anche UDC e Verdi in lizzaSenza sorprese, Jean-François Rime sarà invece il candidato "ufficiale" dell'UDC. Il friburghese scenderà in campo per attaccare uno dei due seggi in palio.
Il gruppo parlamentare dei Verdi candida la consigliera nazionale solettese Brigit Wyss. Una "netta maggioranza" dei deputati ecologisti ha votato per Wyss e il gruppo è compatto nel sostenerla". Scartate le candidature dei consiglieri nazionali Geri Müller (AG) e Marlies Bänziger (ZH).
Il gruppo popolare democratico non presenta alcun candidato, come aveva fatto sapere. Per decidere chi votare, il 21 settembre interrogherà tutti i candidati ufficiali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS