Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il processo contro il banchiere privato zurighese Oskar Holenweger si terrà dall'11 al 15 aprile. Il Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona dovrà giudicare i capi d'imputazione di falsità in documenti, amministrazione infedele, riciclaggio aggravato di valori patrimoniali e corruzione di pubblici ufficiali stranieri. La data dei dibattimenti è stata confermata oggi all'ATS dalla segretaria generale del TPF.

Secondo la procura federale, Holenweger sarebbe implicato in un caso di corruzione riguardante il gruppo industriale francese Alstom: attraverso società off shore il banchiere avrebbe fatturato all'impresa importi che venivano utilizzati per costituire fondi neri, che servivano a versare tangenti, fra l'altro a funzionari brasiliani. L'imputato avrebbe ottenuto compensi su base percentuale, per un valore complessivo di un milione di franchi.

Sempre secondo l'atto d'accusa - altro filone d'inchiesta - Holenweger nel 2003 avrebbe inoltre incassato da un agente infiltrato 834'000 euro che pensava provenissero dal traffico di droga.

La vicenda che ruota intorno a Holenweger, già di per sé complicata, si è anche trascinata per anni, mostrando profondi conflitti fra il Ministero pubblico della Confederazione e il TPF, con addentellati politici importanti, nonché accuse e controaccuse di complotti. La settimana scorsa la corte dei reclami penali del TPF ha respinto un'istanza di ricusazione presentata dalla procura federale contro il giudice Peter Popp, che presiederà quindi il dibattimento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS