Navigation

UDC: hacker paralizzano nuovamente sito web

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2011 - 17:16
(Keystone-ATS)

Il sito web dell'Unione democratica di centro (UDC) è stato nuovamente attaccato da hacker. Da ieri il partito non può più essere "raggiunto" via internet. Silvia Bär, vicesegretaria generale dell'UDC, commentando un'informazione di Radio 24, presume che si tratti di un attacco DDoS.

I siti web degli altri partiti oggi funzionano invece normalmente. Attacchi DDoS lo scorso mese di novembre avevano già paralizzato i siti di PS, PPD, PLR e UDC. I responsabili non sono stati individuati.

DDoS è la sigla di Distributed Denial of Service, letteralmente negazione distribuita del servizio. Si tratta di un attacco in cui si cerca di portare il funzionamento di un sistema informatico che fornisce un servizio, ad esempio un sito web, al limite delle prestazioni, lavorando su uno dei parametri d'ingresso, fino a renderlo non più in grado di erogare il servizio, indica l'enciclopedia on line Wikipedia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?