Navigation

VS: tragedia Sierre, due bambine in coma artificiale a Losanna

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2012 - 16:06
(Keystone-ATS)

Due delle tre bambine ricoverate a Losanna in seguito all'incidente di pullman di Sierre (VS) sono tuttora in coma artificiale. La terza si è invece svegliata ed è in grado di comunicare con il personale e i familiari, ma la prognosi rimane ancora riservata. Lo ha indicato oggi il Centro ospedaliero universitario vodese (CHUV).

Quando le tre ragazzine sono state ricoverate, due di loro avevano subito diverse fratture ed un grave trauma cranico. La terza aveva riportato svariate fratture e una lesione del midollo spinale. Quest'ultima si è svegliata dal coma artificiale, precisa il CHUV in un comunicato.

La bambina è pienamente cosciente e può comunicare con le altre persone. Le altre due pazienti sono mantenute in coma artificiale a causa di una lesione neurologica.

"È ancora troppo presto per affermare che le tre pazienti sono totalmente fuori pericolo", rileva il nosocomio. Questo tipo di trauma richiede tempo prima di potersi pronunciare in modo più preciso e di poter prendere in considerazione un rimpatrio".

Il comunicato comprende pure un messaggio dei genitori delle ragazzine. "Il nostro pensiero va a tutti i compagni e compagne delle nostre figlie. Pensiamo molto a loro e i loro parenti. Le nostre figlie sono in buonissime mani, e noi pure".

"Vogliamo ringraziare sentitamente i soccorritori, la squadra medica e di cura, l'ospedale, le autorità elvetiche, belghe e olandesi per tutta la premura, per tutto ciò che è fatto e organizzato per noi. Ringraziamo anche tutte le persone che ci testimoniano sostegno e simpatia", scrivono le tre famiglie nel loro messaggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?