Il Dipartimento di Stato americano ha smentito oggi quanto pubblicato dal britannico "Telegraph", secondo cui Washington avrebbe passato a Mosca "informazioni sensibili" britanniche come merce di scambio per agevolare l'accordo sul trattato bilaterale Start, firmato dal presidente americano Barack Obama e da quello russo, Dmitri Medvedev.

Lo ha precisato oggi il portavoce del Dipartimento di Stato americano, Philip Crowley. "Contrariamente a quanto pubblicato dal 'Telegraph' - ha scritto Crowley su Twitter - abbiamo onorato la richiesta di aggiornare la Russia circa la cooperazione nucleare tra Stati Uniti e Gran Bretagna riguardante il trattato del 1991".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.