Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Dipartimento di Stato americano ha smentito oggi quanto pubblicato dal britannico "Telegraph", secondo cui Washington avrebbe passato a Mosca "informazioni sensibili" britanniche come merce di scambio per agevolare l'accordo sul trattato bilaterale Start, firmato dal presidente americano Barack Obama e da quello russo, Dmitri Medvedev.

Lo ha precisato oggi il portavoce del Dipartimento di Stato americano, Philip Crowley. "Contrariamente a quanto pubblicato dal 'Telegraph' - ha scritto Crowley su Twitter - abbiamo onorato la richiesta di aggiornare la Russia circa la cooperazione nucleare tra Stati Uniti e Gran Bretagna riguardante il trattato del 1991".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS