ADSL: Internet veloce per tutti

In un prossimo futuro, dalle centrali telefoniche di Swisscom i dati transiteranno anche con la tecnologia ADSL Keystone

Da ottobre, Swisscom adotterà la nuova tecnologia a banda larga ADSL (Asymetric Digital Suscriber Line), per utilizzare le tradizionali linee telefoniche con una velocità di trasmissione otto volte superiore rispetto al sistema ISDN.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2000 - 12:17

Dietro le criptiche sigle dei nuovi collegamenti Internet si nasconde un nuovo mondo, che permetterà alla radio e alla televisione di fondersi con il mondo virtuale realizzando così una piattaforma informativa senza precedenti.

Internet ci ha abituati a quotidiani balzi in avanti. L'informazione di tutti i giornali del mondo davanti ai nostri occhi. Possiamo acquistare un qualsiasi oggetto, dove vogliamo, quando vogliamo. Gestiamo i nostri risparmi, facciamo progetti.

Diamo Internet per scontato nelle sue caratteristiche generali: ma la velocità di connessione? Ammettiamolo, siamo sempre impazienti davanti ad una videata che richiede una manciata di secondi per essere visualizzata, oppure dinanzi ad un aggiornamento di un programma che ci blocca la linea telefonica per ore. Per non parlare della musica, dei filmati, delle animazioni.

Ma la velocità costa, ci è sempre stato detto, soprattutto costa la cosiddetta "linea dedicata", una sorta di cordone ombelicale che unisce il mondo reale con quello virtuale, tenendo i due in perenne comunicazione. Non serve più controllare attivamente la posta elettronica ad intervalli regolari. Ogni volta che ci viene inviato un messaggio questo appare sul nostro computer, istantaneamente.

Anche la navigazione è molto più veloce, si vive un consumismo fatto di informazioni istantanee. Facciamo per un istante i tecnici con due semplici conti. Una normale linea ISDN, ovvero la connettività più veloce ottenibile con un normale MODEM domestico, offre una velocità di 64 Kbauds, che significa sessantaquattromila bits al secondo.

Sessantaquattromila pentolini che il nostro computer si mangia. Sembrano tanti ma sono in realtà pochi, se si pensa che un'immagine ad alta risoluzione, che occupi tutto il nostro schermo, può occupare centinaia di migliaia di bits. Dieci secondi per visualizzarla: un'eternità.

La linea ADSL, annunciata da Swisscom, viaggia ad una velocità di circa 512Kbauds, ovvero mezzo milione di bit al secondo. Si smette di camminare e si vola, ad un prezzo contenuto, alla portata di studi professionali o di piccole aziende.

Le motivazioni di questo annuncio sono facilmente comprensibili analizzando l'evoluzione del mercato Internet in generale nel nostro paese, caratterizzato dall'offerta di connessioni veloci a basso costo offerte da Cablecom, che si serve delle stesse linee che trasportano il segnale radiotelevisivo nelle nostre case. D'altra parte se si alza la testa e si guarda oltre l'Atlantico, ci si rende conto che la tendenza è quella di offrire connessioni Internet sempre più veloci ad un costo risibile.

Solo in questo modo potrà verificarsi la grande confluenza tra i nuovi media e quelli radiotelevisivi, in un unico grande canale di comunicazione all'interno del quale conterà solo la qualità dell'informazione: in questo modo sarà assicurato il primato delle idee e della fantasia sulla tecnologia che le propaga.

Davide Gai

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo