Ancora di salvezza per le filiali Swissair

La Confederazione ha quindi sbloccato i primi 50 milioni del miliardo stanziato per salvare Swissair Keystone

Dopo un lungo tira e molla durato settimane è stata finalmente trovata una soluzione per salvare le attività delle filiali Swissair - Atraxis, Swissport e SR Technics - in crisi di liquidità.

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 novembre 2001 - 20:08

La Confederazione, ha indicato il Dipartimento federale delle finanze (DFF), ha così sbloccato i primi 50 milioni del miliardo di franchi promesso grazie al quale Swissair potrà garantire i voli intercontinentali fino a primavera.

Il comunicato del DFF precisa che l'accordo trovato in serata ristabilisce la solvibilità delle tre filiali. Il finanziamento di SR Technics è assicurato per un importo di 100 milioni di franchi. Circa Atraxis, le liquidità sono assicurate per il mese di novembre.

I negoziati in vista di una vendita di questa società proseguono, precisa la nota. Idem per Swissport. I fondi a disposizione di questa società sono liberati per le prossime settimane. La soluzione odierna permette alle tre filiali di continuare ad operare presso l'aeroporto di Zurigo.

I 50 milioni della Confederazione sono stati definitivamente liberati venerdì dal capo dell'amministrazione federale delle finanze Peter Siegenthaler. Condizione per il finanziamento della Confederazione era la conclusione positiva dei negoziati riguardanti le tre filiali.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo