Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

All'Italia i nomi dei correntisti sulla lista Falciani

La Francia ha trasmesso all'Italia i dati bancari dei suoi cittadini presenti sulla lista sottratta alla divisione elvetica di HSBC dall'ex dipendente Hervé Falciani. Parigi prevede di fare lo stesso con gli Stati uniti, la Gran Bretagna e la Germania.

Dall'elenco di correntisti sottratto illegalmente alla HSBC da Falciani sono state estratte, oltre a quella italiana, anche liste di nomi americani, tedeschi e inglesi. Gli elenchi saranno consegnati alle autorità fiscali dei rispettivi paesi.

«Abbiamo ricevuto l'ordine di individuare i nominativi d'italiani su questa lista, che comprende migliaia di nomi, e l'abbiamo rimessa alle autorità francesi», ha dichiarato il procuratore di Nizza, Eric de Montgolfier.

Stando all'agenzia Adnkronos, la Guardia di Finanza è già in possesso dell'elenco, che conterebbe più di 7000 nomi e lo consegnerà alla procura di Torino, che ha aperto un'inchiesta per frode fiscale.

«Si tratta di dati informatici su conti svizzeri intestati ad italiani fino al 2006-2007. Non si tratta di conti attuali», ha precisato Eric de Montgolfier.

Nei dati rubati da Hervé Falciani attualmente in mano alla giustizia francese figurano anche nomi di cittadini statunitensi, tedeschi e britannici, che la Francia intende trasmettere ai rispettivi paesi.

A metà aprile, la procura di Nizza aveva annunciato di essere riuscita a decriptare i dati sottratti alla HSBC, individuando 127'000 conti appartenenti a 79'000 persone. Di queste, 8000 erano francesi e 7000 italiane.

swissinfo.ch e agenzie


Link

×