Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera sotto i 5000

Come le altre piazze finanziarie europee, anche la Borsa svizzera martedì ha accusato un pesante tonfo. Lo SMI è slittato sotto la soglia psicologica dei 5mila punti.

Con un calo del 2.68%, l'indice dei titoli guida ha chiuso la giornata a quota 4941.31 punti. Stessa tendenza per il listino complessivo SPI, che ha lasciato sul terreno il 2.63% a 4111.65 punti.

Sui mercati hanno inciso risultati aziendali deludenti, dati congiunturali sfavorevoli e il forte indebolimento di Wall Street.

Di nuovo sotto pressione sono risultati i titoli finanziari, non solo in Svizzera, ma in tutta Europa, dove si teme che la recessione generalizzata e la crisi nei paesi dell'Est possano scavare ulteriori voragini nei bilanci delle banche occidentali.

Sul fronte elvetico, il titolo Credit Suisse ha perso oggi il 6,47%, mentre l'azione UBS ha ceduto il 5,51%. Più contenute le perdite di Julius Bär (-3,40%).

In caduta libera Swiss Life: il titolo dell'assicuratore è infatti sceso del 13,03%. Secondo gli operatori, Swiss Life subisce le conseguenze della scarsa performance di MLP, società tedesca in cui detiene un pacchetto del 24%. In forte contrazione anche il titolo dell'assicuratore Bâloise, il cui valore è diminuito del 9,21%.


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×