Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Seco rivede le previsioni verso il basso

Secondo il direttore della Segreteria di Stato dell'economia Jean-Daniel Gerber, il Prodotto interno lordo subirà nel 2009 una flessione superiore a quanto previsto finora. Anche per quanto riguarda la disoccupazione non vi è da essere ottimisti.

"La crisi non è ancora conclusa. Potrebbe accentuarsi e perdurare anche l'anno prossimo. Qualsiasi altra previsione rappresenta un ingenuo ottimismo", ha dichiarato Jean-Daniel Gerber in un'intervista pubblicata dal giornale domenicale NZZ am Sonntag. Il direttore della Segreteria di Stato dell'economia (Seco), ha ammesso di non aver previsto un crollo così forte dell'economia americana. "Quando le principali potenze economiche entrano in una fase di recessione, anche la Svizzera si ritrova colpita".

La Seco correggerà prossimamente verso il basso le previsioni di crescita negativa del Prodotto interno lordo, ha aggiunto Gerber, mentre i dati sulla disoccupazione saranno ritoccati verso l'alto. Finora gli esperti economici della Confederazione prevedevano un 3,3% di persone senza lavoro nel 2009 e un 4,3% nel 2010.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×