Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il torneo di Zurigo orfano di Martina Hingis

Nel 2006 a Zurigo, Martina Hingis si era fermata ai quarti di finale

(Keystone Archive)

Martina Hingis, alcuni anni fa numero uno al mondo, sarà assente dallo Zurich Open, il grande appuntamento femminile che riunisce da lunedì le migliori tenniste del circuito.

Da circa sei mesi la sangallese è confrontata a problemi fisici che l'hanno spesso costretta a dare forfait. Riuscirà Hingis a ritornare al vertice?

È stato a Zurigo, nel 1994, che Martina Hingis ha disputato il primo torneo da professionista della sua carriera. Nella città sulla Limmat si è imposta nel 2000, prima di diventare l'ambasciatrice dell'evento durante i tre anni in cui è stata lontana dai campi da gioco. In occasione del suo ritorno, nel 2006, ha poi raggiunto lo stadio dei quarti di finale.

Quest'autunno, l'Hallenstadion ospiterà diverse star, tra cui quattro tra le cinque migliori tenniste al mondo (Justine Henin, Svetlana Kuznetsova, Jelena Jankovic e Ana Ivanovic).

Stagione finita

Le sorelle Serena e Venus Williams sono ugualmente iscritte. In totale, 14 delle 20 campionesse della WTA (il circuito femminile) figurano sulla lista iniziale.

Matricola numero 19, Martina Hingis ha gettato la spugna. Tramite la sua agenzia pubblicitaria ha fatto sapere giovedì di essere «delusa di dover rinunciare allo Zurich Open e di non potersi esibire davanti al suo pubblico», nonostante abbia tentato di tutto pur di essere fedele all'appuntamento.

«I dolori all'anca che provo dal torneo di Miami di questa primavera mi hanno impedito di allenarmi normalmente e mi costringono a porre fine alla stagione».

Diverse ipotesi

Le incertezze sul futuro di Hingis aprono la strada a diverse ipotesi. Nel migliore dei casi, l'ex numero uno al mondo si ripresenterà in gennaio, in occasione dell'Open di Australia.

A meno che non s'imponga di avere pazienza e di rimandare il suo ritorno a quando avrà riacquistato il pieno possesso dei suoi mezzi. Una lunga attesa che potrebbe tuttavia significare la fine della carriera. Difficile infatti immaginare una Martina Hingis che si batte per puntare solamente a dei quarti di finale e a dei terzi turni deludenti al Grande Slam, come è stato il caso a Wimbledon o all'US Open di quest'anno.

Eppure, l'ex principessa di Trübbach, oggi residente a Hürden nel canton Svitto, aveva iniziato la stagione nel migliore dei modi: finale a Gold Coast in Australia, quarti di finale a Melbourne e vittoria a Tokyo.

Hingis sembrava decisa a scalare la vetta. Il suo sesto rango nella classifica WTA (il miglior piazzamento dal suo ritorno nel gennaio 2006) doveva essere un trampolino di lancio.

Apparizioni più rare

È invece lo scenario inverso che si è realizzato. Nel mese di maggio, a Berlino, è stata umiliata dalla connazionale Patty Schnyder (6-4, 6-0). A causa dei problemi persistenti all'anca e alla schiena ha poi rinunciato a scendere in campo al Roland Garros di Parigi.

Il suo medico di fiducia, Heinz Bühlmann, manifesta ciononostante un certo ottimismo: «Un'infiammazione a livello della coscia si è ripercossa sull'anca. Non si tratta ad ogni modo di mali cronici, ma piuttosto di una ferita legata ai troppi sforzi».

Tuttavia, la constatazione è che da qualche mese a questa parte le apparizioni di Martin Hingis si sono fatte più rare.

Le sue spedizioni a Wimbledon e a Flushing Meadow si sono concluse con sconfitte precoci e senza gloria al terzo turno, per altro subite contro avversarie tutt'altro che irresistibili. E a fine settembre, l'ultimo tentativo della sangallese si è concluso con un nuovo smacco mortificante al secondo turno del torneo di Pechino.

swissinfo, Jonathan Hirsch
(traduzione e adattamento: Luigi Jorio)

In breve

Nonostante il forfait di Martina Hingis, a Zurigo ci saranno almeno due giocatrici svizzere: la basilese Patty Schnyder (WTA 15) e la vodese Timea Bacsinszky (WTA 88), che ha raggiunto i quarti di finale nel 2006.

Dopo essere risalita fino al sesto rango della gerarchia mondiale, Hingis è scesa in 19. posizione.

Quest'anno non giocherà più e alla fine della stagione non sarà più inclusa nelle top 20, perdendo così i punti acquisiti durante il Master 2006.

Fine della finestrella

Un pezzo grosso per Patty Schnyder

Al primo turno dell'Open di Zurigo l'elvetica Patty Schnyder (WTA 15) dovrà affrontare l'americana Serena Williams (6) .

La sua connazionale Timea Bacsinszky (88), più fortunata, se la vedrà con l'ucraina Alona Bondarenko (25).

Il torneo indoor di Zurigo (dotato di un premio di 1,3 milioni di dollari) è l'appuntamento WTA più importante in Europa.

Quest'anno presenta il miglior programma delle sue 24 edizioni con la presenza di sei tra le dieci migliori tenniste al mondo. Tra loro la numero uno e grande favorita Justine Henin, già vincitrice nel 2003.

Maria Sharapova, testa di serie numero uno e vincitrice l'anno scorso, ha dichiarato forfait a causa di problemi ad una spalla.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza