Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Le prigioni svizzere un po' meno affollate

Da anni Champ-Dollon, a Ginevra, è la prigione più sovraffollata in Svizzera

(Keystone)

Lo scorso anno il numero di detenuti ha registrato una diminuzione. In media, in Svizzera ci sono 79 carcerati ogni 100'000 abitanti, quattro in meno rispetto al 2005.

Oltre due terzi dei reclusi sono stranieri. La percentuale è ancora più elevata tra coloro che si trovano in detenzione preventiva, secondo le cifre dell'Ufficio federale di statistica.

Il 6 settembre 2006 – data scelta dall'Ufficio federale di statistica (UST) per effettuare il suo censimento – nei 119 penitenziari elvetici vi erano 5'888 persone, 249 in meno rispetto all'anno precedente (-4%).

Nello spazio di 12 mesi, il tasso d'occupazione è sceso dal 93 all'87%. Questa diminuzione è dovuta in ugual misura dal calo del numero di detenuti e dall'aumento della capienza delle strutture.

Champ-Dollon sovrappopolata

Problemi sono ancora segnalati a Champ-Dollon. La capacità normale del carcere ginevrino è di 270 posti. Il giorno del censimento, nel penitenziario vi erano 475 detenuti.

In rapporto alla popolazione residente, in Svizzera ci sono 79 detenuti ogni 100'000 abitanti (2005: 83). Le donne rappresentano solo il 5,7% della popolazione carceraria, gli stranieri il 68% e i minorenni lo 0,9%. I cambiamenti da un anno all'altro sono stati minimi.

Oltre la metà dei detenuti (63%) sta scontando una condanna, il 31% è in detenzione preventiva, il 5% è in attesa di estradizione o espulsione e l'1% è in carcere per altri motivi. La proporzione dei differenti tipi di detenzione è stabile dal 2001.

Detenzione preventiva

L'UST ha analizzato inoltre in maniera più dettagliata le 1'808 persone che si trovavano in detenzione preventiva.

Il più forte contingente – quasi un carcerato su due – è composto da stranieri sprovvisti di permesso di soggiorno. Una cifra che si spiega anche con il fatto che il rischio di fuga di queste persone è più elevato.

Il 21% sono svizzeri, il 20% stranieri in possesso di un permesso di soggiorno e il 15% richiedenti l'asilo o persone ammesse a titolo provvisorio.

La proporzione di svizzeri in detenzione preventiva è stabile dal 2001, quella degli stranieri che beneficiano di un permesso di soggiorno è invece diminuita di oltre 13 punti percentuali dal 2004. Nello stesso periodo, la percentuale di stranieri senza permesso è aumentata di poco più di 10 punti.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Il 6 settembre del 2006 (data del censimento) nelle carceri svizzere vi erano 5'888 detenuti.
1'808 di loro si trovavano in detenzione preventiva.
La percentuale di stranieri era del 69%.
Quella di donne del 5,7%.
L'80% delle persone in carcere preventiva era di origine straniera, la metà dei quali sprovvista di permesso di soggiorno.
Il tasso d'occupazione era dell'87%.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.