Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Partito popolare democratico

Le origini del Partito popolare democratico (PPD) risalgono agli ambienti conservatori e cattolici del XIX secolo. L'attuale partito era allora chiamato PCC, Partito conservatore cattolico. Nel 1891 il PCC è riuscito a far eleggere il suo primo consigliere federale. Nel 1919 ha ottenuto un secondo seggio nel governo.

Nel 1912 il PPD è stato ufficialmente fondato con la denominazione Partito popolare conservatore svizzero, nel 1957 è passato a Partito conservatore cristiano-sociale e dal 1970 ha assunto la sua denominazione attuale: Partito popolare democratico PPD.

Tra il 1919 e il 1987 la quota elettorale del PPD si è mantenuta al 20%, dalla fine degli anni 80 invece è scesa continuamente. Nel 1999 ha raggiunto il risultato peggiore rispetto agli altri partiti governativi, cioè il 15,9%. Nel 2003 ha perso ancora voti, raggiungendo solo il 14,4.%, ragion per cui nello stesso anno ha perso un seggio nel governo.

Con le elezioni del 2007 il PPD è però riuscito a invertire la tendenza, conquistando il 14,5% dei voti.

Fatti e cifre

Anno di fondazione: 1912
Seggi Consiglio nazionale: 31
Seggi Consiglio degli Stati: 15
Consigliera federale: Doris Leuthard, AG

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera