Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Pronta la delegazione paralimpica

Dieci sciatori – otto per le discipline alpine, due per quelle nordiche – e una squadra di curling su sedia a rotelle rappresenteranno la Svizzera ai X Giochi paralimipici di Vancouver, che si terranno dal 12 al 21 marzo 2010.

Il capodelegazione Ruedi Spitzli si augura che i suoi 15 atleti – 10 uomini e 5 donne – riescano a conquistare due medaglie. Quattro anni fa a Torino, la Svizzera era rappresentata da 19 atleti portatori di handicap.

Per la decima edizione delle paralimpiadi, a Vancouver sono attesi 600 atleti provenienti da 43 nazioni, un record. In palio ci sono 64 titoli in cinque discipline: sci alpino, sci di fondo, biathlon, curling su sedia a rotelle e hockey su slittino.

Swiss Olympic si assume i costi per la partecipazione della delegazione svizzera, che si aggirano intorno ai 315'000 franchi e comprendono le spese degli atleti, quelli di una guida per ciechi e di 20 accompagnatori.

Gli svizzeri gareggiano in tutte le discipline, escluso l'hockey su slittino. Le speranze di medaglia sono legate allo sci alpino, e in particolare all'emiplegico Thomas Pfyl. Il 23enne svittese ha vinto la coppa del mondo nel 2007 e nel 2008. Alle paralimpiadi di Torino, Pfyl aveva conquistato un argento ed un bronzo ed era stato l'unico svizzero a salire sul podio.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.