Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Integrazione degli stranieri Multa al padre che ha negato nuoto e campeggio alla figlia

Il tribunale distrettuale di Rheintal ha inflitto una sanzione pecuniaria ad un cittadino bosniaco di St. Margrethen, nel canton San Gallo, che non aveva permesso a sua figlia, per motivi religiosi, di frequentare le lezioni di nuoto e le gite scolastiche. Dovrà versare 100 aliquote giornaliere da 30 franchi e a una multa di mille franchi. 

L’uomo, recidivo, vive in Svizzera dal 1990. Secondo la procuratrice, ha evidenziato da anni una mancanza di volontà di integrarsi e di rispetto nei confronti delle autorità.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.


Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza