Prospettive svizzere in 10 lingue

La povertà “fraintesa” nella ricca Svizzera

Persona che guarda una banconota
Secondo uno studio, la povertà non riguarda solo la capacità di pagare le bollette. Christof Schuerpf

Pregiudizi e vergogna aggravano i problemi delle persone che vivono al di sotto della soglia di povertà in Svizzera, afferma uno studio di una ONG sostenuto dal ministero della Giustizia svizzero.

Secondo le statistiche ufficiali, nel 2021 il tasso di povertà in Svizzera è aumentato fino a toccare l’8,7% della popolazione, rispetto all’8,5% dell’anno precedente.

Ciò significa che circa 745.000 persone vivono con un reddito inferiore alla soglia di povertà – definita come una media di 2.289 franchi svizzeri (2.546 dollari) al mese per una persona sola e 3.989 franchi svizzeri al mese per due adulti e due bambini.

Ma le statistiche grezze non raccontano l’intera storia, afferma l’ONG ADT Fourth World in un nuovo studio.

In genere, le persone vulnerabili si vergognano così tanto di chiedere aiuto che diventano più emarginate del necessario.

“Le persone che vivono in povertà sono ancora percepite dalla società come responsabili della loro situazione”, ha dichiarato a Keystone-SDA Perry Proellochs, portavoce di ATD Fourth World. “È una questione sistemica e strutturale. Le persone lottano per uscire da questa spirale negativa”.

Le persone con pochi soldi non lottano solo per pagare le bollette, ma soffrono di una scarsa vita sociale e culturale, conclude lo studio.

I risultati dello studio ADT sul quarto mondo saranno presentati martedì dal ministro della Giustizia Elisabeth Baume-Schneider in occasione di un simposio sul welfare a Berna.

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR