Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Swiss Re raddoppia gli utili

La sede principale di Swiss Re nel centro di Zurigo

(Keystone Archive)

Redditività in piena crescita per Swiss Re, la società zurighese numero due mondiale nel campo della riassicurazione.

Nel primo semestre il gruppo ha realizzato un utile netto di 1,4 miliardi di franchi, raddoppiando in pratica il risultato dei primi sei mesi del 2003.

1,4 milliardi di franchi di utile nella prima metà del 2004, contro 691 milioni nello stesso periodo dell’anno scorso: un risultato che supera perfino le migliori previsioni degli analisti finanziari.

I dirigenti di Swiss Re non nascondono la loro soddisfazione e guardano con ottimismo al futuro.

“Swiss Re si trova sulla strada giusta per raggiungere un buon risultato sull’insieme dell’anno” ha dichiarato John Coomber, il direttore esecutivo della compagnia, commentando i dati semestrali, presentati giovedì.

Strategia di investimenti redditizia

L’ottimo andamento degli affari è stato favorito dal numero relativamente basso di gravi sinistri e dalle fluttuazioni ridotte sul mercato dei capitali, indica Swiss Re in una nota.

La società zurighese è infatti riuscita a conseguire un utile netto di 659 milioni di franchi sulle azioni e gli altri investimenti in capitale. Nel 2003 aveva invece registrato una perdita di 26 milioni di franchi.

Il rendimento dei capitali investiti si è fissato al 5,8 per cento, contro il 4,8 per cento nei primi sei mesi del 2003. I proventi hanno raggiunto 3,1 miliardi di franchi.

Il rendimento dei fondi propri è stato del 15,6%, ossia al di sopra del tasso medio preventivato dal riassicuratore per il periodo 2004-2006 (13%).

Volume dei premi diminuito

Anche il settore assicurativo ha fornito buoni risultati nonostante un calo del 2% del volume dei premi, che hanno raggiunto importo complessivo di 14,142 miliardi di franchi.

Una contrazione dovuta, secondo la direzione della società zurighese, ad una politica più selettiva nella conclusione dei contratti.

Nel settore responsabilità civile e assicurazione di cose l’utile è salito addirittura del 79% a 1,474 miliardi di franchi.

In tale comparto, la combined ratio, ossia il rapporto tra i costi dei sinistri e altre spese rispetto ai premi, è migliorata di 3,7 punti percentuali, attestandosi al 96,1%.

Il risultato delle assicurazioni sulla vita è migliorato invece di circa un terzo, salendo a 633 milioni di franchi.

Previsioni più moderate

I risultati vanno oltre le previsioni degli analisti che, in base ad un sondaggio dell'agenzia di stampa Reuters, avevano previsto in media premi totali per 15,7 miliardi di franchi, un utile netto di 1,119 miliardi e una combined ratio del 95,4%.

Difficilmente il forte rendimento dei capitali si ripeterà nel secondo semestre, ha comunque avvertito Ann Godbehere, direttrice delle finanze di Swiss Re.

In particolare non sarà facile mantenere un rendimento dei capitali sui livelli attuali del 5,8%.

Tuttavia l'obiettivo a media scadenza di un 5,3% dovrebbe essere rispettato, ha aggiuto la responsabile delle finanze.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Swiss Re è la seconda compagnia mondiale nel settore delle riassurazioni.
14,1 miliardi di franchi il volume dei premi nel primo semestre 2004 (-2%).
1,4 miliardi di franchi l'utile netto conseguito nello stesso periodo (691 nella prima metà del 2003).

Fine della finestrella


Link

×