Navigation

Abusi su donne, al via processo a ex leader Snp Salmond

Alex Salmond deve rispondere davanti alla giustizia. KEYSTONE/EPA/ROBERT PERRY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 marzo 2020 - 12:47
(Keystone-ATS)

È iniziata oggi di fronte all'Alta Corte di Edimburgo la fase dibattimentale del processo contro Alex Salmond, storico leader indipendentista e primo ministro scozzese dal 2007 al 2014.

È accusato di 13 episodi di presunte molestie e aggressioni sessuali contro 10 donne e di un tentativo di stupro.

Il 65enne Salmond si è dichiarato "non colpevole". Gli abusi sarebbero stati commessi mentre l'uomo politico - protagonista della battaglia (perduta) del referendum per la secessione della Scozia dal Regno Unito nel 2014 - era alla guida del governo locale di Edimburgo.

A presiedere la corte è la giudice Leeona Dorrian, mentre il collegio difensivo di Salmond - che ha ribadito oggi di avere "fiducia nella giustizia scozzese" - è guidato da Gordon Jackson, principe del foro locale e già suo avversario politico come deputato laburista. Marginalizzato dallo Scottish National Party (Snp), dove la sua ex delfina e successore Nicola Sturgeon ha preso da tempo le distanze da lui, Salmond negli ultimi anni ha condotto un talk show su Russia Today, emittente sostenuta dal Cremlino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.