Navigation

Credit Suisse integra Clariden Leu, soppressi 550 impieghi

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2011 - 09:17
(Keystone-ATS)

Il Credit Suisse intende integrare nella propria organizzazione la filiale Clariden Leu, attiva nel private banking. Il gruppo spera così di economizzare 200 milioni di franchi. La riorganizzazione, che dovrebbe essere completata entro la fine del 2012, comporterà la cancellazione di 550 impieghi, distribuiti sui due istituti, ha indicato il portavoce Hans-Peter Wäfler. Il taglio occupazionale fa parte del piano di riduzione di 3500 posti di lavoro già annunciato in precedenza.

L'integrazione della Clariden Leu fa parte degli sforzi volti ad accrescere la redditività e l'efficienza del private banking, rileva Urs Rohner, presidente del consiglio di amministrazione, citato in una nota diffusa stamane.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?