Navigation

MO: G20; Sarkozy a Obama su Netanyahu, "è un bugiardo"

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2011 - 10:43
(Keystone-ATS)

Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, avrebbe definito il premier israeliano Benjamin Netanyahu un "bugiardo" in un colloquio privato con il capo della Casa Bianca, Barack Obama, il 3 novembre a Cannes durante il G20. Il presidente americano - secondo un sito specializzato francese - avrebbe risposto lamentandosi di dover "trattare con lui tutti i giorni".

"Non lo posso più vedere, è un bugiardo", avrebbe detto Sarkozy stando al sito 'Arret sur images', specializzato nell'analisi mediatica. "Tu non ne puoi più di lui? - è stata la risposta di Obama - E io che devo trattarci tutti i giorni!".

Lo scambio era a porte chiuse e "off", ma è giunto alle orecchie di alcuni giornalisti in modo fortuito, sostiene il sito francese senza precisare se esistano registrazioni.

Tutto è accaduto perché l'organizzazione del G20 ha fornito ai giornalisti in anticipo le cuffie per la traduzione della conferenza stampa Obama-Sarkozy. Alcuni inviati hanno collegato subito gli auricolari al telefono cellulare, riuscendo a captare alcune parole della conversazione privata. Diversi giornalisti avrebbero già confermato di aver ascoltato proprio quelle frasi.

Nella stessa conversazione, Obama avrebbe rimproverato a Sarkozy di non averlo avvertito in anticipo che avrebbe votato per l'adesione dell'Autorità palestinese all'Unesco come stato palestinese, una decisione alla quale gli USA si sono opposti in modo deciso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?