Navigation

Mo: Netanyahu, Anp fa passi unilaterali, infrange impegni

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2011 - 16:56
(Keystone-ATS)

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha aspramente criticato oggi alla Knesset l'Autorità nazionale palestinese, affermando che l'Anp "compie passi unilaterali che infrangono gli impegni di pace assunti, ossia di risolvere il conflitto solo attraverso negoziati diretti".

Netanyahu ha lamentato che negli ultimi anni il presidente Abu Mazen e i leader dell'Anp hanno respinto ogni appello di Israele a riprendere negoziati diretti. "Purtroppo si rifiutano - ha detto - Preferiscono stringere un patto con Hamas".

Netanyahu ha ribadito di essere disposto anche adesso a riprendere negoziati: "Siamo pronti a compromessi... a concordare la pace con i nostri vicini, ma non a scapito della nostra sicurezza". Per raggiungere un accordo stabile occorrerà dunque mettere a punto misure di sicurezza adeguate per Israele.

Quanto alla recente fiammata di violenze fra Israele e Gaza, Netanyahu ha assicurato che anche in futuro le forze armate israeliane agiranno con "potenza e determinazione" contro quanti attacchino obiettivi nello Stato ebraico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?