Navigation

Roche: annuncia risparmi per 2011-2012, posti di lavoro in pericolo

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 settembre 2010 - 08:03
(Keystone-ATS)

BASILEA - Roche ha annunciato oggi un piano di riduzione dei costi per il 2011 e il 2012 che potrebbe avere un impatto sull'impiego, senza però fornire dettagli. In un comunicato odierno il gigante farmaceutico renano spiega che "informazioni sulle misure concrete e le loro eventuali ripercussioni sul numero dei posti di lavoro saranno fornite entro la fine dell'anno".
Roche spiega che il piano - denominato "Operational Excellence" - è una risposta alla crescente pressione dovuta ai tagli nel settore della sanità, in particolare negli Usa e in Europa. Per far fronte a questa evoluzione il gruppo intende adattare la sua struttura dei costi e accelerare il processo di miglioramento della produttività, rivalutando a fondo anche le priorità.
Nei prossimi mesi tutte le unità aziendali dovranno analizzare le loro strutture e i loro processi produttivi: sulla base di questi controlli saranno decise le misure che troveranno applicazione nel 2011 e nel 2012.
Roche avvia questo riorientamento da una posizione di forza, sottolinea il numero uno della società, Severin Schwan, citato nel comunicato. Contrariamente alla concorrenza l'impresa vede infatti scadere poche delle sue patenti. Inoltre nonostante le battute d'arresto subite negli scorsi mesi - mancata autorizzazione della vendita di farmaci - Roche dispone di prodotti interessanti in fase di sviluppo, viene sottolineato.
Negli scorsi giorni alcuni media elvetici avevano riferito di voci su possibili misure di risparmio, con massicci tagli all'impiego a livello mondiale. Come già noto, nel primo semestre Roche ha visto crescere sia il fatturato (+3% rispetto allo stesso periodo dell'anno prima a 24,6 miliardi), sia l'utile (+37% a 5,6 miliardi).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?