Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Berna avrà verosimilmente una "Casa delle religioni"

Il modello dell'edificio che dovrebbe sorgere sulla "Piazza dell'Europa" della capitale federale

(Keystone)

Le autorità della capitale hanno concesso il permesso di costruzione per un progetto che vuole riunire sotto un unico tetto sei grandi religioni.

I lavori dovrebbero iniziare nel 2008. Obiettivo del progetto – unico nel suo genere a livello mondiale – è di favorire il dialogo tra le culture.

La strada verso la realizzazione a Berna di una "Casa delle religioni" si è fatta un po' più in discesa. La città ha infatti concesso i permessi necessari e degli investitori hanno manifestato il loro interesse per sostenere il progetto.

"Questo istituto rappresenterà una prima assoluta a livello mondiale", ha sottolineato mercoledì lo studio d'architettura bernese incaricato della sua concezione.

La presenza di sei religioni nell'edificio (cristianesimo, islam, giudaismo, buddismo, induismo e bahaismo) dovrà favorire il dialogo e la comprensione tra le culture.

Dialogo e integrazione

L'inedito progetto comprende pure una dimensione legata all'integrazione. Secondo i suoi realizzatori, lo studio Bauart di Berna e gli olandesi di Urbanoffice Architects, la "Casa delle religioni rappresenterà anche un modello contro l'esclusione sociale e la ghettizzazione".

Ognuna delle sei religioni disporrà di propri locali destinati al raccoglimento e alle riunioni. Previsto pure uno spazio comune d'incontro tra gli esponenti delle diverse fedi.

I lavori dovrebbero iniziare nel corso del prossimo anno. Il costo della prima tappa di costruzione è stimato a 51 milioni di franchi. L'inaugurazione è invece prevista per il 2010.

Il pastore Hartmut Haas dell'associazione "Casa delle religioni" ha sottolineato che, sulla via che porta alla realizzazione del centro, restano tuttavia ancora alcuni ostacoli finanziari. I promotori del progetto dovranno infatti raccogliere ancora circa 7 milioni di franchi.

La responsabilità del finanziamento del progetto è affidata ad una fondazione, supportata in gran parte da doni provenienti da cittadini privati.

Uffici e appartamenti

Il nuovo edificio sorgerà sulla "Piazza dell'Europa", nella zona ovest della capitale, nel quartiere di Ausserholligen, nei pressi della centrale della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC).

Comprenderà anche degli appartamenti, un albergo e delle superfici amministrative: strutture indispensabili per garantire l'equilibrio finanziario dell'intera operazione.

swissinfo e agenzie

Le religioni in Svizzera

A livello mondiale, il cristianesimo riunisce 2,1 miliardi di fedeli, l'islam 1,3 miliardi, l'induismo 850 milioni, il buddismo 375 milioni, il giudaismo 15 milioni e il bahaismo 7 milioni.

In Svizzera più dei tre quarti della popolazione sono di confessione cristiana, secondo il censimento federale del 2000. Il 42% cattolici (3 milioni), il 35% protestanti (2,6 milioni) e il 2,2% ortodossi o di un'altra comunità cristiana.

La religione musulmana è la seconda in ordine d'importanza, con oltre 300'000 persone, pari a più del 4% della popolazione.

Alla comunità induista appartengono 28'000 persone, mentre a quella buddista 21'000.

Gli ebrei sono circa 18'000 (0,2%). La maggior parte di loro (80%) sono di nazionalità svizzera.

Il bahaismo, una religione monoteista nata nel XIX secolo in Persia (l'attuale Iran), conta un migliaio di fedeli.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera