Prospettive svizzere in 10 lingue

La “formula magica” della democrazia diretta svizzera

Quanti seggi ci sono nel Governo svizzero? La risposta è sette. Ma come fa la Svizzera a dividere questa cifra tra i partiti politici? Dev'essere 2 2 2 1 o 3 2 2? E perché è importante?

Quando la Svizzera moderna fu fondata nel 1848, il Governo (Consiglio federale) era composto interamente da membri di un solo partito. Ci è voluto mezzo secolo affinché tutt le principali formazioni politiche fossero rappresentate nell’Esecutivo nazionale per rispecchiare meglio le forze politiche in Parlamento.

Nel 1959, i quattro maggiori partiti hanno concordato che da quel momento in poi i seggi governativi sarebbero stati distribuiti tra loro in base a un rapporto che riflettesse la loro forza in Parlamento.

Questa cosiddetta “formula magica” fa parte della democrazia del consenso della Svizzera e si e si basa sulla convinzione che le decisioni vengono accettate solo se sono sostenute dalla maggioranza e dalla minoranza.

Per molti anni, la configurazione del Governo è rimasta invariata. Solo nel 2003 l’equazione ha iniziato a cambiare, quando il partito con un solo seggio, l’Unione democratica di centro, ha ottenuto per la seconda volta il maggior numero di voti alle elezioni parlamentari.


Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR