Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

e-voting Giovani politici mettono il bastone fra le ruote

Un uomo davanti al computer mentre vota online

A sorpresa, per i presidenti delle sezioni giovanili di alcuni grandi partiti, è prematuro generalizzare il voto online in Svizzera. Non si scherza sulla sicurezza e la segretezza del voto: questo è il pilastro della democrazia diretta!

(Keystone)

Una priorità per gli svizzeri all’estero, l’introduzione del voto online è finora stata ritenuta anche un’aspirazione comune dei giovani. Ma proprio nel momento in cui la Confederazione invita i cantoni ad accelerare, i vertici delle sezioni giovanili di quattro partiti nazionali frenano.

Hanno opinioni politiche molto diverse fra loro, eppure sul voto elettronico i dirigenti delle sezioni giovanili nazionali di Unione democratica di centro (UDC, destra conservatrice), liberali radicali (PLR, destra), Verdi liberali (VL, centro) e socialisti (sinistra) convergono e sorprendono.

Una giovane donna e tre giovani uomini in piedi in semicerchio nella Sala dei passi perduti del Palazzo federale discutono

Tamara Funiciello, presidente di Gioventù socialista, Benjamin Fischer, presidente dei Giovani UDC, Pascal Vuichard, copresidente dei Giovani Verdi liberali, e Matthias Müller, vicepresidente dei Giovani Liberali radicali (da sin. a destra).

(SRF-SWI)

Scetticismo e prudenza dominano. In gioco c’è la fiducia nel corretto svolgimento delle votazioni, che sono il pilastro della democrazia diretta svizzera, si inquietano i tre presidenti e il vicepresidente.

Fine della citazione

Invitati a un programmaLink esterno d’informazione della televisione svizzera tedesca (SRF) a dibattere delle loro posizioni sull’introduzione dell’e-voting in Svizzera, tutti i quattro dirigenti hanno espresso preoccupazioni sulla sicurezza di questo canale di voto.

·  Leggete qui per saperne di più sui piani del governo federale

Prematuro, per i giovani presidenti

A loro avviso, attualmente il voto elettronico presenta più rischi che opportunità. Ritengono perciò prematura la sua generalizzazione, poiché nelle condizioni attuali si metterebbe a repentaglio la segretezza e la correttezza del voto.

A livello di partiti, finora soltanto la Gioventù socialista ha preso ufficialmente posizioneLink esterno, "momentaneamente", per motivi di sicurezza, contro lo svolgimento di votazioni ed elezioni online. In base alle considerazioni espresse dai rispettivi presidenti, non è escluso che altre sezioni giovanili nazionali decidano di fare opposizione.

Necessario, per i giovani cittadini

A questo punto sorge tuttavia un interrogativo: le posizioni di questi giovani politici sono in linea con la maggioranza dei loro coetanei? Guardando i risultati di uno studioLink esterno del Centro per la democrazia di Aarau (zdaLink esterno), presentato l’anno scorso, non sembrerebbe.

Pur giudicando che i sistemi elettronici non sono completamente al riparo da manipolazioni, la maggioranza dei giovani ritiene che il voto online sia necessario già adesso.

Il giudizio sulla pertinenza della richiesta dell'e-voting in Svizzera varia a seconda della fascia di età, emerge dallo studio dello zda, basato su un campione rappresentativo di 1'523 persone con diritto di voto di tutte le regioni linguistiche della Confederazione:

grafico
(swissinfo.ch)

E in generale la fiducia nell’e-voting è superiore tra i giovani rispetto alle fasce di età più avanti con gli anni, come si vede nel seguente grafico:

grafico
(swissinfo.ch)

Due sistemi, otto cantoni

In Svizzera attualmente sono autorizzati due sistemi per le prove di voto elettronico: il CHvoteLink esterno del cantone di Ginevra, utilizzato anche dai cantoni di Lucerna, Basilea Città, Berna, Argovia e San Gallo, e il Post E-VotingLink esterno sviluppato dalla Posta svizzera in collaborazione con la società spagnola Scytl, utilizzato dai cantoni di Neuchâtel e Friburgo.

Fine della finestrella


Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×