Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Meno merci attraverso le Alpi nel 2009

La crisi ha segnato anche il trasporto di merci transalpino nel 2009. Il trasporto ferroviario ha sofferto maggiormente di quello stradale. Il numero di bisonti è comunque ancora nettamente superiore all'obiettivo di trasferimento dalla gomma alle rotaie.

Con 1,118 milioni, pari a un calo del 7,4% rispetto al 2008, il numero di camion transitati attraverso le Alpi nel 2009 è stato il più basso dal 1998. Ciò nonostante, si è ancora molto lontani dai 650mila annui cui mira la politica di trasferimento dalla strada alla ferrovia, rileva il Dipartimento federale dei trasporti (DATEC) in una nota diramata lunedì, rammentando che si stanno vagliando ulteriori strumenti per raggiungere l'obiettivo

"L'impiego di un sistema di gestione del traffico pesante sui valichi alpini, come ad esempio la borsa dei transiti alpini, presenta le maggiori potenzialità al riguardo", si precisa nella nota.

L'evoluzione registrata lo scorso anno è peraltro andata in senso inverso. Con 20,9 milioni di tonnellate nette, il trasporto di merci attraverso le Alpi è regredito del 17,7% rispetto al 2008. La quota della ferrovia sull'insieme del traffico merci transalpino è così slittata dal 64 al 61%.

Il DATEC segnala pure che il traffico combinato non accompagnato (TCNA) - contenitori, semirimorchi e casse mobili - nel 2009 è diminuito del 14,1%. Dato confortante, c'è stato un sensibile rallentamento nel secondo semestre (-2,7%) rispetto ai primi sei mesi (-23,7%). L'autostrada viaggiante è persino cresciuta del 2,3% nel secondo semestre

swissinfo.ch


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.