Navigation

Nell'atelier dei migliori artigiani di flauti dolci al mondo

Joel Meyer sticht mit dem Beitel das Labium, die dünne Holzzunge, die für die Klangproduktion der Blockflöte verantwortlich ist. Die Seitenränder des Labiums werden mit selbst hergestellten Spezialmessern in die definitive Form gebracht. Die Jungunternehmer müssen viele Werkzeuge selbst herstellen, weil sie im Verkauf nicht existieren. Ester Unterfinger/swissinfo.ch

L'azienda di famiglia Meyerrecorders produce i migliori flauti dolci del mondo. In che modo i tre giovani imprenditori - Joel e Sebastian Meyer e Madeleine Imbeck - riescono a guadagnarsi da vivere con questo strumento spesso sottovalutato?

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 dicembre 2019 - 11:00

Tutto è iniziato quando Ernst Meyer, il padre di Sebastian e Joel, ha deciso in gioventù di dedicarsi alla pura teoria musicale. Ha così impugnato il flauto dolce (o flauto a becco), uno strumento che non permetteva di perdersi in giochi di virtuosismo. Si è però subito reso conto che il suono non lo soddisfaceva e così ha iniziato a raffinare i flauti che acquistava. Ma anche così non riusciva a ottenere il risultato voluto, ha dunque deciso di fabbricare lui stesso gli strumenti.

Insegnante severo

L'autodidatta Ernst Meyer ha costruito flauti per 40 anni e grazie ai suoi strumenti si è fatto un nome a livello internazionale. Ha insegnato quest'arte ai figli Sebastian e Joel. Per imparare questo mestiere di grande precisione sono necessari anni di pratica. "Mio padre era un insegnante severo. Non la smetteva fino a quando non si raggiungeva la perfezione assoluta", ricorda Joel Meyer.


Dopo la morte del padre, quando avevano 28 e 32 anni, i due fratelli hanno deciso di portare avanti l'attività di famiglia associandosi alla flautista Madeleine Imbeck, con la quale hanno fondato MeyerrecordersLink esterno. Il loro atelier è spuntato nel villaggio di Hemberg, nel canton San Gallo.

Inizialmente, nessuno dei due aveva l'intenzione di diventare un fabbricante di flauti dolci. Sebastian aveva studiato scultura su pietra e Joel pensava di studiare architettura.

La casa e l'atelier di Sebastian Meyer e la sua famiglia nel comune di Hemberg, nel Toggenburgo. Ester Unterfinger/swissinfo.ch

Un flauto solo per Natale

Molti bambini in Svizzera si avvicinano al flauto dolce al più tardi in prima elementare. Per alcuni è un calvario perché lo strumento stride e fischia più di quanto dovrebbe. Il flauto a becco è quindi caduto in disgrazia. Considerato uno strumento per principianti, viene spesso trascurato dai bambini. Il flauto risuona soltanto nel periodo natalizio, quando i bambini si esibiscono di fronte alla famiglia.

I flauti dei Meyer sono però di una categoria superiore. La loro fabbricazione può durare un anno poiché il legno deve poter asciugare e riposare.

Una volta terminato, Madeleine Imbeck testa il flauto per verificarne le qualità tecniche e sonore. Una volta acquistato uno di questi capolavori - i flauti costano tra i 2'600 e i 3'400 franchi - è possibile riportare il flauto dai Meyer per un'ulteriore affinatura.

I due costruttori di flauti e la flautista nel loro atelier. Ester Unterfinger/swissinfo.ch

I tre imprenditori sono uniti da un'assoluta devozione e passione per questo strumento. Nessun flauto lascia l'atelier senza che Joel, Sebastian e Madeleine siano assolutamente convinti delle sonorità. "Questa è la nostra reputazione", afferma con entusiasmo Sebastian. "Abbiamo avuto un grande insegnante e questo si capisce dal suono dello strumento".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.