Prospettive svizzere in 10 lingue

Risultati annuali di Credit Suisse

Logo sfocato della banca Credit Suisse
La seconda banca svizzera per importanza ha promesso di tornare all'utile attraverso un'importante opera di ristrutturazione. © Keystone / Michael Buholzer

Il Credit Suisse ha chiuso un altro anno di turbolenze riportando una perdita annuale di 7,3 miliardi di franchi svizzeri (7,9 miliardi di dollari) per il 2022.

Questa cifra si confronta con una perdita annuale di 1,65 miliardi di franchi svizzeri nel 2021 e con una perdita record di 8,2 miliardi di franchi svizzeri durante la crisi finanziaria del 2008.

La banca ha citato l'”impatto negativo” di un “contesto macro e geopolitico difficile, caratterizzato dall’incertezza del mercato e dall’avversione al rischio dei clienti”.

I clienti facoltosi hanno ritirato dalla banca circa 123,2 miliardi di franchi svizzeri di asset nel corso del 2022, portando il totale degli asset in gestione a 1.294.000 miliardi di franchi svizzeri, con un calo di quasi il 20%.

La performance dell’attività di gestione patrimoniale del Credit Suisse è considerata un indicatore chiave della salute complessiva della banca.

+ Leggi come il Credit Suisse intende risollevare le proprie sorti

La seconda banca svizzera ha annunciato un’importante ristrutturazione lo scorso ottobre, con il taglio di 9.000 posti di lavoro e di alcune delle sue unità di trading più rischiose.

I dirigenti hanno promesso di risollevare le sorti della banca con una rinnovata attenzione alla gestione patrimoniale e alle attività domestiche.

Allo stesso tempo, il Credit Suisse ha fatto ricorso ai mercati finanziari per raccogliere 4 miliardi di franchi svizzeri di capitale fresco, principalmente dal Medio Oriente.

Questo fa seguito a diversi anni di scandali che hanno visto perdite di trading significative, cause legali dannose, un’enorme fuga di dati sui clienti e il ritiro di diversi top manager.

I contraccolpi più deleteri per la performance aziendale sono stati i miliardi persi a causa dei legami con gli schemi finanziari di Greensill Capital e Archegos Capital Management, ormai falliti.

Ciò ha portato a una revisione della cultura del rischio della banca, accusata di aver ignorato i segnali di allarme.

Articoli più popolari

I più discussi

Attualità

Trump

Altri sviluppi

Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito all'attentato a Donald Trump avvenuto nel corso di un comizio e nel quale l'ex presidente statunitense è stato leggermente ferito a un orecchio, la politica elvetica ha reagito. La presidente Viola Amherd si è detta "scioccata".

Di più Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Altri sviluppi

Manifestazioni in diverse città per lo sciopero delle donne

Questo contenuto è stato pubblicato al In tutta la Svizzera le donne sono scese oggi in piazza: in diverse città le associazioni femministe hanno chiamato a manifestare per affermare i propri diritti. Gli eventi in programma per lo sciopero erano numerosi.

Di più Manifestazioni in diverse città per lo sciopero delle donne
aerei

Altri sviluppi

Aerei militari atterrano sull’autostrada

Questo contenuto è stato pubblicato al Quattro caccia F/A-18 si sono posati sull'asfalto dell'A1 a Payerne (Canton Vaud) nell'ambito di un'esercitazione militare che non veniva più effettuata dai tempi della Guerra Fredda.

Di più Aerei militari atterrano sull’autostrada

Altri sviluppi

CSt: ok a programma nazionale contro antisemitismo

Questo contenuto è stato pubblicato al La Svizzera deve essere liberata dalla piaga del razzismo e dell'antisemitismo, che trascende le frontiere sociali e partitiche, lanciando un piano d'azione nazionale contro questi fenomeni.

Di più CSt: ok a programma nazionale contro antisemitismo

Altri sviluppi

CSt: quasi un miliardo per la cultura

Questo contenuto è stato pubblicato al Per il periodo 2025-2028, il settore della cultura dovrebbe beneficiare di un budget di quasi 990 milioni di franchi.

Di più CSt: quasi un miliardo per la cultura

Altri sviluppi

GE: ex consigliera di Stato usò risorse pubbliche per sua campagna

Questo contenuto è stato pubblicato al A Ginevra l'ex consigliera di Stato ecologista Fabienne Fischer ha utilizzato risorse pubbliche per la sua campagna elettorale del 2023: è la conclusione cui è giunta la Commissione di controllo e di gestione del Gran Consiglio resa pubblica oggi.

Di più GE: ex consigliera di Stato usò risorse pubbliche per sua campagna

Altri sviluppi

Borsa svizzera: apre in ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato al La borsa svizzera apre in ribasso la seconda seduta della settimana: poco dopo le 09.20 l'indice dei valori guida SMI segnava 11'997,45 punti, in flessione dello 0,08% rispetto a ieri.

Di più Borsa svizzera: apre in ribasso

Altri sviluppi

Trump verso il giorno del giudizio, De Niro lo attacca

Questo contenuto è stato pubblicato al Si avvicina il giorno del giudizio per Donald Trump nel caso pornostar: dopo oltre un mese di processo, mercoledì il giudice darà le istruzioni alla giuria prima che si ritiri in camera di consiglio. Una decisione è attesa entro fine settimana.

Di più Trump verso il giorno del giudizio, De Niro lo attacca

Altri sviluppi

Il Papa si scusa su seminaristi gay, non volevo offendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Papa si scusa sull'epiteto-shock riguardante i seminaristi gay, trapelato a distanza di una settimana dall'incontro a porte chiuse con i vescovi italiani in cui sarebbe stato pronunciato, e che ieri in un baleno ha fatto il giro del mondo.

Di più Il Papa si scusa su seminaristi gay, non volevo offendere

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR