Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Il parlamento d'Obvaldo approva la «flat rate tax»

Obvaldo spera che la «flat tax» attiri sempre più residenti facoltosi sul proprio territorio.

(Keystone)

Il semicantone della Svizzera centrale sarà verosimilmente il primo ad introdurre un sistema fiscale che prevede un'aliquota unica per tutti. L'ultima parola spetta ora al popolo.

Obvaldo potrebbe essere presto emulato: altri cantoni stanno valutando la «flat rate tax». Il sistema è stato evocato anche a livello federale.

Il parlamento del cantone di Obvaldo ha acconsentito giovedì all'entrata in materia sulla proposta di introduzione – dall'inizio del 2008 – della «flat rate tax», cioè un'aliquota fiscale unica per tutti. Prima di diventare effettiva a tutti gli effetti, la revisione della legge fiscale dovrà tuttavia essere esaminata una seconda volta dal parlamento ed ottenere il benestare del popolo, che si esprimerà a tal proposito il 16 dicembre.

Il governo cantonale ha optato per la «flat rate tax», una novità in Svizzera, dopo che il Tribunale federale aveva giudicato anticostituzionale l'aliquota fiscale regressiva voluta in un primo tempo dal semi-cantone. Per la «flat rate tax», la legge prevede un'aliquota unica dell'1,8%.

La tassa unica non sarà tuttavia applicata rigidamente; ciò costituisce la particolarità del sistema obvaldese. Per sgravare i bassi redditi e ottenere una certa progressione è stata infatti prevista un'esenzione di 10'000 franchi.

Attrattività fiscale

Con questo sistema le imposte risultano quindi inferiori per tutti i redditi. Il calo è però meno marcato per i redditi fra i 20'000 e i 30'000 franchi. Secondo la commissione preparatoria, per evitare queste disparità si potrebbe aumentare l'esenzione per questa fascia di reddito.

La revisione della legge prevede inoltre una diminuzione dell'imposta sugli utili delle imprese, che dovrebbe scendere dal 6,6% al 6,0%. Obvaldo intende così rimanere il cantone più attrattivo in materia fiscale per le persone giuridiche, unitamente al cantone di Appenzello Esterno.

Preoccupazioni per le minori entrate

Il governo cantonale stima a circa 12,3 milioni di franchi le minori entrate dovute alla revisione legislativa. I comuni, preoccupati, hanno dal canto loro chiesto all'esecutivo di rivedere l'attuale ridistribuzione delle risorse finanziarie. Il direttore delle finanze Hans Walliman ha promesso che la questione sarà discussa con tutte le parti in causa.

Durante il dibattito di giovedì, è stata anche presentata una proposta del Partito socialista di aumentare le deduzioni per figli, dal momento che le economie domestiche a basso reddito approfitteranno in misura minore – perlomeno in un primo momento – della nuova legge fiscale. Nonostante la proposta abbia raccolto consensi anche al di fuori della sinistra, essa è stata respinta per 28 voti a 20.

Forte interesse

A livello nazionale, il concetto della «flat rate tax» sta suscitando interesse da parte di altri cantoni, segnatamente quelli periferici, ed è stata persino ventilata l'ipotesi di una simile tassa per tutto il territorio. In alcuni cantoni la tassa unica dovrebbe però essere situata a un livello più elevato rispetto a quella di Obvaldo, al fine di coprire le minori entrate.

De facto, tale scelta obbligherebbe quindi le fasce di reddito minori a sopportare una pressione fiscale maggiore. Per questo motivo, la prospettiva di un'introduzione generalizzata appare piuttosto improbabile.

Un nuovo sistema d'imposizione

Recentemente, il Partito liberale radicale svizzero (PLR) aveva a sua volta lanciato una proposta in materia fiscale. Con il progetto EasySwissTax il partito desidera cambiare radicalmente il sistema d'imposizione. L'obiettivo non è l'aliquota unica, ma l'introduzione di due o tre aliquote differenti in base alle categorie di reddito. Per esempio, 10% per i primi 100'000 franchi, 20% fino a 200'000 e 30% per i redditi superiori a 300'000 franchi.

Per quanto concerne l'imposta sulla sostanza, EasySwissTax comporterebbe l'adozione di un tasso teorico di rendimento del capitale, che sarebbe utilizzato per il computo del reddito.

Il PLR auspica inoltre una drastica riduzione delle numerose deduzioni attualmente possibili, proponendo di limitarle a quattro. Per le persone attive professionalmente, i pensionati, gli invalidi e le donazioni per scopi di pubblica utilità dovrebbero infatti essere introdotte deduzioni forfettarie.

swissinfo e agenzie

In breve

Nel dicembre del 2005, il popolo del canton Obvaldo aveva a larga maggioranza (86% di sì) accettato una revisione della legge fiscale che introduceva un tasso regressivo per l'imposta sul reddito a partire da 300'000 franchi e per l'imposta sul patrimonio a partire da 5 milioni di franchi.

Il nuovo modello fiscale aveva suscitato numerose critiche. La sinistra lo riteneva iniquo e anticostituzionale, poiché contrario al principio dell'imposizione secondo la capacità economica. Il deputato del Partito del lavoro Josef Zisyadis aveva suscitato clamore spostando provvisoriamente la sua residenza a Sachseln (Obvaldo) proprio per poter inoltrare ricorso contro tale sistema.

Il Tribunale federale, pur non autorizzando l'azione di Zisyadis, ha approvato in giugno un ricorso di tre cittadini obvaldesi che andava nello stesso senso è stato accettato.

Fine della finestrella

FLAT RATE TAX

La «Flat rate tax» costituisce un'aliquota unitaria d'imposta, identica per i redditi elevati e modesti. Tale sistema è stato adottato in Lettonia, Russia, Slovacchia, Ucraina e Serbia. Finora nessun Paese dell'Europa occidentale ha introdotto una Flat rate tax.

L'«EasySwissTax» prevede invece due o tre aliquote differenti legate alle relative differenti categorie di reddito.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×