Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Lifting per la Piazza federale

Il lifting della Piazza federale è iniziato

(swissinfo.ch)

Via le macchine, le bancarelle del mercato, le manifestazioni: la Piazza federale a Berna cambia aspetto.

Rinascerà il primo agosto del 2004, interamente ricoperta di granito e decorata con 26 getti d’acqua.

Sbarramenti, pannelli informativi e....un gran vuoto. La Piazza federale, cioè lo spazio antistante la sede del governo e del parlamento svizzeri, si presenta così, pronta per sottoporsi a un vero e proprio trattamento di bellezza.

I lavori di ristrutturazione sono iniziati simbolicamente lunedì, con un primo colpo di piccone dato dalla cancelliera della Confederazione, Annemarie Huber-Hotz.

Dal passato al futuro

Finora di martedì e di sabato la Piazza federale ospitava il tradizionale e animato mercato e più volte all’anno diventava lo scenario ideale per rivendicazioni e proteste pubbliche. La maggior parte delle manifestazioni e dei cortei terminavano infatti sulla piazza.

Ogni tanto un tocco di mondanità sfiorava lo spazio antistante il palazzo federale quando capi di stato e di governo o ospiti illustri venivano ricevuti ufficialmente dalle autorità elvetiche.

Il tran tran quotidiano della Piazza federale è comunque molto meno eccitante. La piazza ospita un grande e scialbo parcheggio che non fa certo onore a una città che si vuole ecologica, soprattutto non davanti alla sede di governo e parlamento.

A partire dal primo agosto dell’anno prossimo tutto cambierà. La piazza sarà ricoperta da un selciato di granito scuro (600 tonnellate!), attraversato da una sottile lastra di vetro che si estenderà fino all’entrata del palazzo governativo.

26 getti d’acqua, in rappresentanza dei 26 cantoni e semi-cantoni svizzeri, abbelliranno la piazza, dando il tocco finale all’opera. Gli zampilli saranno regolabili in modo da permettere alla piazza di svolgere le funzioni di un tempo, ad eccezione di quella di garage a cielo aperto.

Ritmi bernesi

Il concorso per la ristrutturazione della piazza era stato vinto nel lontano 1993 dai basilesi Ruedi Stutz e Christian Staufenegger con l’assistenza di Stefan Mundwiler.

Era stato indetto dalla Confederazione, dal cantone e dalla città di Berna due anni prima. I progetti inoltrati erano stati 297.

Un controprogetto dell’artista Bettina Eichin aveva contribuito ad allungare i tempi. Lo spostamento del parcheggio aveva richiesto anche una votazione. Poi il progetto vincente è stato modificato con l’aggiunta dei getti d’acqua. Ci sono dunque voluti 10 anni fino al primo colpo di piccone!

I costi dei lavori si aggirano sugli 8 milioni di franchi. Tuttavia, fatto degno di nota, la metà della somma verrà pagata dalla compagnia di assicurazione La Mobiliare, che quest’anno festeggia i 125 anni di attività.

Quando il settore privato viene in aiuto ai più grandi simboli del settore pubblico.....

Traslochi

Il mercato dovrà ora spostarsi sulla piazza di fronte – la Waisenhausplatz – come spiegano le autorità cittadine. Qui si svolgeranno anche le manifestazioni più piccole.

I dimostranti potranno convogliare anche sulla piazza davanti al municipio e su quella della cattedrale.

Le grandi manifestazioni dovranno invece spostarsi fuori dal centro, nei pressi dello stadio.

Ma fra un anno tutto tornerà come prima. Anzi, meglio di prima. La Piazza federale risplenderà a nuovo e i getti d’acqua potrebbero anche sostituire le lance anti-incendio dei granatieri bernesi, chiamati a ristabilire l’ordine nel caso di manifestazioni particolarmente agitate....

swissinfo, Bernard Léchot
(traduzione: Elena Altenburger)


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×