Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Frontalieri Governo svizzero pronto ad aiutare il Ticino

La Confederazione è disposta a valutare un maggior contributo versato tramite compensazione intercantonale per il Ticino, se questi rivedrà la sua posizione sui frontalieri. Lo ha detto il ministro svizzero delle finanze Ueli Maurer, per il quale la priorità è normalizzare i rapporti con l’Italia.

Il consigliere federale ha ribadito di capire le posizioni del Ticino. In vista dei futuri negoziati con l’Unione europea, vi è però la necessità di ratificare il trattato sulla fiscalità dei frontalieri entro giugno.

A bloccare l’intesa con Roma vi è in particolare la posizione del cantone riguardo alla richiesta del casellario giudiziale per il rilascio di permessi a cittadini dell’UE e l’iscrizione obbligatoria all’albo professionale di ditte che operano anche solo per un breve periodo sul territorio cantonale.

Ueli Maurer ha detto che la Confederazione sarebbe pronta valutare un maggior contributo versato tramite la compensazione intercantonale per il Ticino, se questi facesse un passo indietro.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (Quotidiano RSI 09.03.16)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.