Prospettive svizzere in 10 lingue

L’aiuto svizzero allo sviluppo raggiunge il record ufficiale, le agenzie di aiuto denunciano “l’illusione”.

Bandiera ucraina fuori dal centro di accoglienza svizzero
Un quarto degli aiuti ufficiali allo sviluppo è stato destinato ai costi interni di accoglienza dei rifugiati, in particolare quelli provenienti dall'Ucraina. © Keystone / Michael Buholzer

Secondo il governo, l'anno scorso l'aiuto pubblico allo sviluppo (APS) della Svizzera ha raggiunto la cifra record dello 0,56% del reddito nazionale, ma un quarto di questo importo è stato speso per i costi interni legati all'asilo. Le agenzie di aiuto dicono che la Svizzera dovrebbe smettere di "giocare con le cifre".

L’APS ha totalizzato 4,274 miliardi di franchi svizzeri l’anno scorso, pari allo 0,56% del reddito nazionale lordo, rispetto allo 0,51% dell’anno precedente, si legge in un comunicato stampa del governoCollegamento esterno di mercoledì. Ciò è dovuto alla guerra in Ucraina. Escludendo i costi dell’asilo, tuttavia, l’APS è stato pari allo 0,4% del reddito nazionale lordo.

Alliance Sud, una coalizione di ONG svizzere, ha dichiarato che l’aumento ufficiale dell’APS è una “illusione” e che in realtà l’APS della Svizzera è ben al di sotto dell’obiettivo delle Nazioni Unite dello 0,7% del reddito nazionale lordo. Il Paese alpino deve aumentare in modo sostanziale gli aiuti all’Ucraina, ma senza compromettere i progetti e i programmi esistenti nei Paesi in via di sviluppo, si legge in un comunicatoCollegamento esterno stampa.

+ Come la guerra in Ucraina alimenta il sottofinanziamento di altre crisi

Secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), solo cinque Paesi hanno raggiunto l’obiettivo dello 0,7%: Lussemburgo, Svezia, Norvegia, Germania e Danimarca. La Svizzera è al nono posto.

“In conformità con le regole di rendicontazione del CAS [Comitato di aiuto allo sviluppo dell’OCSE], la Svizzera dichiara come APS anche i costi per l’accoglienza di richiedenti asilo, persone ammesse temporaneamente e rifugiati provenienti da Paesi in via di sviluppo durante i loro primi 12 mesi di permanenza in Svizzera”, si legge sul sito del governo svizzeroCollegamento esterno.


Attualità

persone sorridenti e abbracciate

Altri sviluppi

Un tifo da stadio per il ritorno a casa di Nemo

Questo contenuto è stato pubblicato al Reduce dal trionfo all’Eurosong la popstar è atterrata domenica sera a Kloten - Le congratulazioni del consigliere federale Beat Jans pronto ad affrontare con lui temi “queer”.

Di più Un tifo da stadio per il ritorno a casa di Nemo
nemo

Altri sviluppi

Nemo riporta l’Eurovision in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Il cantante di Bienne ha trionfato sabato sera a Malmö, in Svezia, nella finale dell'Eurovision Song Contest.

Di più Nemo riporta l’Eurovision in Svizzera
scultura di uomo con la pipa

Altri sviluppi

Il padre di Sherlock Holmes, un precursore dello sci in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Lo scrittore britannico Arthur Conan Doyle si è avvicinato allo sci durante i suoi soggiorni in Svizzera, contribuendo a popolarizzarlo e rivendicandone la paternità.

Di più Il padre di Sherlock Holmes, un precursore dello sci in Svizzera
fiori zafferano

Altri sviluppi

Lo zafferano, l’oro rosso svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Con una produzione di 400 tonnellate di zafferano all’anno, l’Iran è l’indiscusso maggiore produttore mondiale di zafferano, ma questa spezia ha una lunga storia anche in Europa. Fin dal Rinascimento era una ricercata e pregiata merce di scambio commerciale e la presenza dello zafferano è documentata anche in Svizzera. In particolare, a Mund, nell’Alto Vallese, dove pare fosse coltivato già…

Di più Lo zafferano, l’oro rosso svizzero
pepite di oro sul palmo di una mano

Altri sviluppi

Un oro completamente tracciabile è possibile?

Questo contenuto è stato pubblicato al Tracciare il prezioso metallo dalla sua fonte fino alle raffinerie svizzere è un obiettivo nobile, ma che finora si è rivelato elusivo.

Di più Un oro completamente tracciabile è possibile?

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR