Navigation

Burka vietato in Ticino dal primo luglio

Il governo cantonale ha deciso di introdurre dal 1° luglio di quest’anno la modifica costituzionale che vieta la dissimulazione del volto. Il divieto, che concerne anche i turisti, era stato approvato da oltre il 65% dei cittadini nella votazione tenuta il 22 settembre 2013 nel Canton Ticino. Annunciato però un ricorso. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 settembre 2015 - 08:43
swissinfo.ch e RSI (TG del 7.4.2016)

La normativa prevede sanzioni con multe dai 100 ai 1'000 franchi per chi porta il velo, dai 200 ai 2'000 per la costrizione e fino a 10'000 franchi in caso di recidiva. L’anno scorso il comitato di Egerkingen, fondato da membri dell’Unione democratica di centro, ha lanciato un’iniziativa popolare che chiede di vietare anche a livello nazionale la dissimulazione del volto in luoghi aperti al pubblico.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.