Navigation

No a restrizioni della pubblicità per il fumo

Il parlamento svizzero non vuole vietare la pubblicità per il tabacco a livello nazionale. Per una maggioranza di destra, un esteso divieto della pubblicità sui giornali e nei media elettronici rappresenterebbe un’eccessiva ingerenza dello Stato nell’ordine economico liberale del paese. In Svizzera, il tabacco uccide 9'000 persone all’anno.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2016 - 08:50
swissinfo.ch con RSI (TG dell'8.12.2016)
Contenuto esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo