Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Democrazia diretta Il giro del mondo in 200 giorni per sostenere il potere dei cittadini

Bruno Kaufmann all'esterno di un ufficio elettorale

Il giornalista svizzero-svedese Bruno Kaufmann vuole rendere la democrazia un po' più democratica.

(Bruno Kaufmann)

Il gentiluomo Phileas Fogg e il suo fedele servitore Passepartout hanno impiegato 80 giorni per circumnavigare il globo, nel famoso romanzo di Jules Verne. Bruno Kaufmann è partito senza un servitore, ma con un po’ più di tempo a disposizione e in tasca un Passaporto globale della moderna democrazia diretta. 

Qualche giorno fa, l'autore e giornalista svizzero-svedese Bruno Kaufmann ha dato inizio a un tour in più di 20 paesi di 4 continenti, compiendo una prima tappa a Boston, sulla costa orientale degli Stati Uniti. 

La regione del Pacifico sarà un punto focale del suo viaggio di sei mesi, che lo porterà a visitare destinazioni molto diverse, tra cui Cina, Giappone, Australia, Laos e Hawaii o Palau, uno Stato insulare nell'arcipelago micronesiano. 

Prima ancora soggiornerà negli Stati Uniti, in Canada e in diversi paesi europei, tra cui la sua Svizzera natale e la regione scandinava, in cui risiede dal 1990. Il tour si concluderà il prossimo mese di maggio nella città canadese di Halifax, sulla costa orientale.

mappa del mondo con le tappe del tour della democrazia di bruno kaufmann

Le tappe del giro del mondo di Bruno Kaufmann.

(swissinfo.ch)

Durante questo periplo incontrerà attivisti della democrazia, militanti indipendentisti, giornalisti locali, monaci buddisti, espatriati svizzeri e persino capi di Stato. 

Che cosa ci vuole per intraprendere un’esperienza di questo tipo? Secondo Kaufmann, occorre una miscela fatta di “tanta fiducia, un buon istinto, una certa abilità organizzativa e un back office ben funzionante”. 

Segnalare, informare e sostenere 

Il suo obiettivo è quello di riferire in diverse lingue sulle varie destinazioni, come corrispondente della democrazia globale per la Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR, tra cui swissinfo.ch, e di sostenere le parti interessate nel loro processo democratico per conto dell'organizzazione non governativa tedesca Democracy InternationalLink esterno

Nella sua valigia si trova anche il nuovo Passaporto globale della moderna democrazia direttaLink esterno, un opuscolo che ha scritto recentemente per International Institute for Democracy and Electoral Assistance (IDEA), in collaborazione con il Ministero degli esteri svizzero. Si tratta di un testo di 45 pagine che fornisce informazioni di base sugli strumenti a disposizione dei cittadini e sulla democrazia partecipativa. 

“Spero di contribuire a rendere la democrazia un po' più democratica”, afferma il 52enne Kaufmann, spiegando le motivazioni del suo viaggio. “Ma non sono un missionario. Incontrerò persone che sono coinvolte in questioni di democrazia nei loro rispettivi paesi e che potrebbero essere interessate a ricevere un sostegno e a far parte della comunità democratica globale”. 

Tra i suoi pensieri vi è anche il prossimo Forum globale della moderna democrazia a Roma, nel settembre del prossimo anno, e un ex primo ministro finlandese (e reporter), Paavo Lipponen. 

“Da decenni – e senza la patente di guida – Lipponen viaggia in Finlandia e nel mondo lottando per la pace e la democrazia”, indica Kaufmann.

Tour mondiale della democrazia 

swissinfo. ch pubblicherà nei prossimi mesi una serie di servizi multimediali di Bruno Kaufmann dedicati al suo periplo mondiale sulla democrazia diretta. 

Il tour mondiale della democrazia di Kaufmann è finanziato principalmente dalla Fondazione svizzera per la democrazia, di cui è direttore della cooperazione internazionale. Viene inoltre sostenuto da gruppi e progetti indipendenti, tra cui Democracy International, people2power.info, IRI Europe e Direct Democracy Navigator.

Fine della finestrella


Traduzione di Armando Mombelli, swissinfo.ch/urs

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×