Tempesta nevosa colpisce la Svizzera

Venti tempestosi, accompagnati da nevicate, hanno causato interruzioni della circolazione ferroviaria in alcune zone della Svizzera. Disagi e incidenti si sono pure verificati sulle strade.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2008 - 11:11

Particolarmente colpiti sono i cantoni dei Grigioni e Soletta. Alberi caduti sui binari e linee elettriche spezzate hanno paralizzato la circolazione ferroviaria in diversi tratti. Nelle zone interessate, per il trasporto dei passeggeri sono stati predisposti servizi sostitutivi con autobus o percorsi alternativi. Ciò comporta ritardi.

Sul fronte stradale si sono registrati rallentamenti e incidenti - seppur di lieve entità - in varie regioni. Nei soli Grigioni, la polizia cantonale venerdì ne ha segnalati una dozzina. L'autostrada A13 sull'asse del San Bernardino è inoltre bloccata al traffico pesante fino a nuovo avviso.

MeteoSvizzera prevede che la Svizzera nordalpina resterà ancora in preda alla tempesta almeno fino a domenica sera. La neve non dovrebbe risparmiare nemmeno il Ticino e l'Engadina, ma solo nella fascia alpina. Nel Ticino centrale e meridionale il tempo dovrebbe restare prevalentemente asciutto.

L'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe rende attenti ai pericoli sui pendii carichi di neve soffiata esposti in tutte le direzioni al di sopra dei 1800-2200 metri circa a seconda delle regioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo