Navigation

Skiplink navigation

Gaetan Bally/Keystone

La Confederazione ha stipulato con una trentina di Stati dei cosiddetti accordi sui tirocinanti: i giovani residenti in questi paesi possono seguire uno stage in Svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 gennaio 2017 - 16:08

L'obiettivo è di consentire a giovani professionisti stranieri di approfondire le loro conoscenze professionali e linguistiche nel contesto di un soggiorno in Svizzera. Tra gli stati con cui la Svizzera ha firmato simili accordi ci sono Argentina, Australia, Bulgaria, Canada, Filippine, Giappone, Monaco, Nuova Zelanda, Polonia, Repubblica ceca, Romania, Russia, Slovacchia, Sudafrica, Ucraina, Ungheria e Stati uniti.

Per essere ammessi come praticanti, i richiedenti devono provare di avere concluso una formazione professionale di almeno due anni. Il limite di età è di 35 anni (Australia, Nuova Zelanda, Polonia, Russia e Ungheria: 30 anni). L'impiego deve corrispondere alla professione appresa. Non è autorizzato l'esercizio di un'attività indipendente o a tempo parziale. Lo stage non può durare più di 18 mesi.

Altre informazioni sugli stage professionali in Svizzera si trovano sul portale orientation.ch oppure al capitolo Scuole pubbliche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo