Apertura in leggero calo oggi alla Borsa svizzera: verso le 9:25 l'indice dei valori guida SMI cedeva lo 0,02% a 8'794.70 punti. Quello allargato SPI perdeva lo 0,06% a 8'672.16 punti.

Avvio di seduta in calo per tutte le principali piazze europee: a Milano il Ftse Mib cede lo 0,06% a 20.833 punti, stessa contrazione - dello 0,06% - anche a Parigi, dove il Cac40 segna 4.426,15 punti, e a Londra con l'FTSE 100 a 6.800,16 punti. In flessione anche la borsa di Francoforte: il Dax perde lo 0,16% a 9.644,28 punti.

La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in calo dello 0,23% al ritorno delle contrattazioni dopo lo stop festivo del Giorno del rispetto degli Anziani ('keiro no hi'), scontando la prudenza in vista delle indicazioni che la Federal Reserve potrebbe dare sul rialzo dei tassi di interesse. L'indice Nikkei cede 36,76 punti, a 15.911,53, malgrado la debolezza dello yen. Il governatore della BoJ, Haruhiko Kuroda, ha ribadito oggi a Osaka il giudizio su un'economia in un ciclo virtuoso, mentre sull'inflazione il cammino è a metà.

Chiusura contrastata, ieri, per Wall Street. Il Dow Jones è salito dello 0,26% a 17'031,14 punti, il Nasdaq ha perso l'1,07% a 4518,90 punti mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0,10% a 1984 punti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.