Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Neslté, la multinazionale alimentare con sede a Vevey (VD) nel primo semestre 2013 ha registrato un utile netto di 5,1 miliardi di franchi, in rialzo del 3,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il fatturato del gruppo ha raggiunto i 45,2 miliardi, con un aumento del 5,3%.

"Abbiamo realizzato una performance equilibrata nel primo semestre, sia in materia di vendite sia di utile, in un contesto di crescita minore e di riduzione dei costi delle materie prime. La crescita organica si è un po' attenuata, riflettendo un adeguamento dei prezzi sui nostri mercati", commenta il Ceo Paul Bulcke, citato in una nota del gruppo.

Tra gennaio e giugno la crescita organica si è attestata al 4,1%. Sull'insieme dell'anno il presidente della direzione si aspetta di portarla al 5% circa, in linea con gli obiettivi, nonché un miglioramento dei margini e dell'utile per azione, a tassi di cambio invariati. Nel periodo in rassegna l'utile operativo del gigante dell'alimentazione è aumentato del 6,8% a 6,8 miliardi di franchi.

La progressione del volume d'affari (in termini di crescita organica) è stata frenata dall'Europa: nel Vecchio continente si è limitata a un +0,6%. nelle Americhe è stato segnato un +5,0%, nella zona Asia, Oceania e Africa un +6,3%. Globalmente è risultata dell'1% nei mercati sviluppati, contro l'8,2% in quelli emergenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS