Navigation

Opuscolo esplicativo uscito dai torchi, ma c'è un errore

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 gennaio 2010 - 10:01
(Keystone-ATS)

BERNA - C'è un errore - anche se non capitale - nell'opuscolo esplicativo del Consiglio federale che i cittadini riceveranno tra breve in vista delle votazioni del 7 marzo prossimo. Nella versione a stampa, che non può essere più corretta, risulta che il parlamento ha approvato il nuovo articolo costituzionale riguardante la ricerca sull'essere umano per 144 voti a 61 e 18 astensioni. In realtà i voti a favore furono un po' di meno, ossia 114.
In una nota odierna la Cancelleria federale precisa che nella versione elettronica dell'opuscolo il refuso è già stato eliminato. Nella versione a stampa l'errore è presente in tutte e quattro le lingue nazionali.
Ad ogni modo l'argomento più controverso in votazione è l'abbassamento delle rendite del secondo pilastro, oggetto contro cui è stato lanciato il referendum. L'elettorato dovrà inoltre esprimersi sull'iniziativa popolare che chiede l'istituzione in tutti i cantoni dell'avvocato degli animali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.