Navigation

Spagna: sondaggio, in netto calo fiducia nel re

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 settembre 2011 - 15:16
(Keystone-ATS)

È in netto calo in Spagna la fiducia dei cittadini nel re passato in nove anni dal primo al 7mo posto fra le istituzioni del paese di cui la gente si fida di più secondo un sondaggio pubblicato oggi dalla stampa di Madrid.

Il re ottiene un voto di fiducia di 5,6 punti su 10, dietro a istituzioni scientifiche (7,4), polizia (6,6), militari (6,4), Ong (6,2), sicurezza sociale (6,1) e radio (5,8, ritenuta più credibile di stampa e Tv, con rispettivamente 4,7 e 4,1).

Il sondaggio curato da Metroscopia è stato realizzato per l'ordine degli avvocati spagnoli (Cgae). Nel 2002 l'istituzione monarchica, ricorda Publico, era quella di cui i cittadini più si fidavano (7,0). La fiducia degli spagnoli nei giudici è invece cresciuta nell'ultimo decennio, passando da un basso 4,3 a 4,8. Le istituzioni politiche sono quelle di cui gli spagnoli si fidano di meno.

Il parlamento ha un voto di 4,2, il governo non supera il 3,3. Basso anche l'apprezzamento per sindacati (3,3). Fanalini di coda nell'indice di fiducia degli spagnoli sono le banche (2,9), i partiti politici (2,8) e gli stessi politici, che con un 2,6 ottengono il voto più basso in assoluto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?