Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BANGKOK - Le camicie rosse, i sostenitori dell'ex premier thailandese Thaksin Shinawatra che manifestano a Bangkok da oltre due settimane chiedendo le dimissioni dell'attuale governo, hanno annunciato lo stop ai negoziati con il premier Abhisit Vejjajiva.
"I negoziati sono completamente falliti e dunque sono terminati", ha detto Jatuporn Prompan, uno dei responsabili del movimento antigovernativo: "Vogliamo le dimissioni entro 15 giorni mentre il governo ha bisogno di nove mesi".
Le due parti si erano incontrate già due volte: ieri, al termine di due ore e mezza di colloqui, trasmessi in diretta televisiva, era stato annunciato il nulla di fatto. Stamani era previsto un nuovo incontro.
Il movimento delle camicie rosse, fedele a Thaksin, presidia la capitale dal 12 marzo per chiedere nuove elezioni. Decine di migliaia di militanti occupano la parte storica della capitale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS